Giovedì 11 luglio in sala consiliare la conferenza stampa di presentazione

″Nonni Vigili″, a breve in servizio le 4 unità selezionate

Nei giorni scorsi, i 4 candidati, hanno partecipato alla formazione a cura della Polizia Municipale ed ora sono pronti a indossare le divise e iniziare questa esperienza

Attualità
Santeramo martedì 09 luglio 2019
di La Redazione
″Nonni Vigili″, a breve in servizio le 4 unità selezionate
″Nonni Vigili″, a breve in servizio le 4 unità selezionate © n.d.

A breve anche a Santeramo entreranno in servizio i “Nonni Vigili”.

Il Comune di Santeramo in Colle, ha infatti approvato, a suo tempo, in Consiglio Comunale il Regolamento “Nonni Vigili – Servizio Civico Volontario” al fine di promuovere la partecipazione attiva degli anziani tra i 55 e i 75 anni di età, alla vita sociale e culturale della Città, recuperando le esperienze di vita di ciascuno e mettendole a servizio della Comunità.

A questo servizio, sono stati ammessi 4 candidati, tramite colloquio tenuto da commissione multidisciplinare costituita dal Dirigente del Settore Servizi Socio Culturali e dal Comandante della Polizia Locale e da una assistente sociale dell’Amministrazione Comunale e senza ulteriori costi a carico.

Nei giorni scorsi, i 4 candidati, hanno partecipato alla formazione a cura della Polizia Municipale ed ora sono pronti a indossare le divise e iniziare questa esperienza.

«Nel ringraziarli per la loro disponibilità – afferma l’assessore ai servizi sociali, Colacicco - invitiamo tutta la stampa, gli ETS, le Scuole e la cittadinanza a partecipare alla cerimonia di consegna delle divise, giovedì 11 luglio alle ore 11:00 presso la sala consiliare».

«Insieme – si legge nella nota dell’assessore inviata in Redazione - potremo conoscere i Nonni Vigili che dai prossimi giorni incontreremo nei luoghi della nostra Città e ci aiuteranno a rispettarla, dando l’esempio. A breve riapriremo il bando per formare nuovi volontari e prepararci alla riapertura sicura dell’anno scolastico, che vedrà i Nonni Vigili impegnanti presso gli attraversamenti pedonali antistanti le scuole ed in altre iniziative di supporto».

«Attraverso l’istituzione di questa figura di riferimento e di supporto – conclude l’assessore - si vuol garantire un sistema di maggior sicurezza dei cittadini, in particolare nei pressi delle scuole, ma anche in altri luoghi/eventi pubblici (parchi e giardini, piazze e altro)».

Lascia il tuo commento
commenti