Mezzi pubblici

Autobus, da venerdì ripristinato il capolinea su Corso Italia

Il ripristino della fermata più centrale del paese si è resa possibile grazie alla ripresa della normale viabilità su Corso Tripoli e quindi al termine dei lavori che hanno lungamente interessato la strada.

Attualità
Santeramo mercoledì 15 giugno 2022
di La Redazione
Bus Sita
Bus Sita © SanteramoLive.it

Dopo circa un anno dalla modifica del percorso dei mezzi di trasporto Cotrap, dal prossimo 17 giugno il capolinea tornerà ad essere in Corso Italia (ex Consorzio Agrario) - come si evince dall’ordinanza del Comando di Polizia Locale n. 65/2022 – riprendendo il regolare percorso.

Come è noto, il ripristino della fermata più centrale del paese si è resa possibile grazie alla ripresa della normale viabilità su Corso Tripoli e quindi al termine dei lavori che hanno lungamente interessato la strada.

Un servizio, quello degli autobus, utile ed indispensabile per il nostro paese per il quale ci sono giunte più volte segnalazioni sul tema dei titoli di viaggio che hanno assunto un carattere molto stringente: possono essere utilizzati solo nella data e nell’ora previsti in fase di acquisto e in caso di non utilizzo del biglietto, lo stesso non può essere rimborsato. Una condizione che purtroppo provoca spesso disagi per i passeggeri che non sempre riescono a prevedere esattamente il momento del viaggio e quindi sono costretti ad affrontare una nuova spesa per il biglietto corretto.

Sicuramente ripristinare le consuete fermate contribuirà a migliorare il servizio offerto, sperando che anche la questione dei titoli di viaggio si risolva al più presto.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Un pendolare ha scritto il 20 giugno 2022 alle 07:34 :

    Capisco le ragioni di chi non vuole il transito dei bus per il centro, ma limitare il transito a via Carmine Crupi e alla stazione crea oggettivamente un grosso disagio a molti! Mi auguro che la regione puglia metta a disposizione un parco autobus a motore elettrico. Questo sarebbe davvero utile per la salute dei cittadini. Rispondi a Un pendolare

  • Qualcuno - NOCCO e CASONE cosa ne pensano? ha scritto il 16 giugno 2022 alle 06:40 :

    Non sono favorevole al transito degli autobus per Corso Tripoli (Corso Italia e il resto del centro...). Comprendo l'interesse particolare dei pendolari e degli studenti, ma dovrebbe prevalere l'interesse generale alla salubrità dell'aria e alla sostenibilità del traffico cittadino. Tutti bravi a proclamarsi green, a parole. Facciamo una ZTL troppo estesa e dannosa per i commercianti perché siamo green - dopo due giorni facciamo passare gli autobus per il centro. A breve avremo nuovamente il manto stradale KO. Al massimo, dovrebbero passare solo quelli degli studenti. I due competitors NOCCO e CASONE cosa pensano della ZTL e degli AUTOBUS IN CENTRO? Secondo me, non hanno il coraggio di esprimersi, preferiscono fare comizi da reginette di bellezza ma non parlano mai di temi concreti. Rispondi a Qualcuno - NOCCO e CASONE cosa ne pensano?

    Qualcuna ha scritto il 16 giugno 2022 alle 20:32 :

    Lei abita vicino via Carmine Crupi, altrimenti non si spiega questo commento. Chi abita in via Matera o comunque dall'altra parte di Santeramo come raggiunge la fermata? Con la macchina? E così non si inquina e aumenta esponenzialmente il traffico (tante auto al posto di un singolo mezzo pubblico)? Rispondi a Qualcuna

    Cittadino ha scritto il 20 giugno 2022 alle 06:44 :

    Ieri è stato molto brutto assistere alla processione che terminava con un autobus che procedeva a passo di processione riversando smog e rumore sulla folla. Rispondi a Cittadino

    Qualcuno ha scritto il 17 giugno 2022 alle 10:44 :

    Ripeto, capisco che può essere un sacrificio per alcuni pendolari (non per tutti perché non tutti abitano a ridosso delle fermate), ma pensi sia giusto avere il rumore e lo smog dei mezzi pesanti ogni mezz'ora in punti vitali della nostra comunità come C.so Italia e C.so Tripoli con tutte quelle attività, le scuole ecc.? Lei è probabilmente una viaggiatrice quindi ricorda il traffico cittadino (che ora aumenterà pure in serata a causa della ZTL) e l'autobus che procede a passo d'uomo al ritorno. I mezzi pesanti creano traffico e inquinamento. La questione è semplice: o si sacrificano alcuni pendolari o si peggiora la salubrità e la viabilità del nostro centro urbano. Io penso che dovrebbero sacrificarsi i pochi a beneficio dei molti. Ciao Rispondi a Qualcuno

  • Un cittadino ha scritto il 15 giugno 2022 alle 20:12 :

    E una fermata su Via Matera quando la aggiungeranno? Quella stp c'è presso la croce...manca quella sita. Ormai vi sono tante nuove famiglie nella zona che vorrebbero usare i mezzi pubblici per studio e lavoro senza per forza dover raggiungere la fermata in auto. Rispondi a Un cittadino