Attività commerciali

Lavori su corso Tripoli, i commercianti raccontano le loro difficoltà

L'importanza dei lavori dovrebbe essere gestita di pari passo con le necessità dei commercianti di conoscere quanto meno la fine degli stessi ed assicurarsi dei giusti ricavi per il periodo festivo ormai prossimo.

Attualità
Santeramo domenica 10 ottobre 2021
di La Redazione
Lavori su corso Tripoli
Lavori su corso Tripoli © SanteramoLive.it

Senza mettere in dubbio o in discussione l'importanza dei lavori che si stanno svolgendo su corso Tripoli, diversi commercianti della strada hanno interessato la nostra Redazione al fine di raccontare quali siano le loro difficoltà.

Ricordiamo che da giugno 2021, il corso è stato interessato dapprima da lavori dell'Acquedotto Pugliese, successivamente da interventi di Enel Distribuzione e, da ultimo, è giunta notizia di un nuovo cantiere per il ripristino della rete fognaria. Lavori, questi ultimi, che presentano al momento la sola data di inizio - come riporta il materiale foto e video - ma nessuna notizia circa il termine.

Ciò che preoccupa gli esercenti è la riduzione del traffico sull'arteria principale che ha già causato un decremento del loro fatturato e che non si sa quanto possa perdurare ancora. A questo si aggiunge l'arrivo della stagione più interessante dell'anno dal punto di vista di diversi di loro, ovvero le festività natalizie. 

Se è vero che nessuno di loro abbia dei dubbi in merito alla rilevanza dei lavori per se stessi in primis e per tutta la cittadinanza, è anche vero che non è facile dover gestire ordinazioni stadard e previsioni per i mesi a venire. C'è chi dovrà rinunciare alla vetrina di Natale fonte di acquisti per gli automobilisti in transito, chi deve ridimensionare l'approvvigionamento di farine e ingredienti per i dolci tipici e le cene numerose e chi non ha idea dei prodotti che riuscirà a vendere rinunciando al traffico veicolare. Una questione raccontata ai nostri microfoni con la chiara richiesta rivolta all'amministrazione di sospendere - per quanto possibile - i lavori permettendo loro di traguardare per lo meno le festività e riuscire ad incassare ciò che già la pandemia gli aveva abbondantemente tolto.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Cittadino ha scritto il 11 ottobre 2021 alle 07:27 :

    Questi bravi commercianti non mettono in dubbio l'opportunità dei lavori, ma le modalità con cui vengono eseguiti. È da giugno che stanno lavorando su C.so Tripoli. Sono 5 mesi. È una situazione antipatica per tutti i cittadini, figuriamoci per chi ha un'attività da mandare avanti durante una crisi. Bisognerebbe andare a Bari con il martello pneumatico e scavare davanti a casa di Baldassare tutto il giorno per 5 mesi e quando sua moglie si affaccia per chiedere quando finiranno i lavori rispondergli che non si può sapere. Infatti, per la fogna suo marito non ha comunicato nemmeno la presunta fine dei lavori. L'incapacità mista a menefreghismo. Nonostante le proteste, dubito che si possano fermare lavori già autorizzati e pianificati. Anche Digregorio dovrebbe saperlo... Aprite gli occhi. Rispondi a Cittadino