Piatto forte della serata sono stati i 4 incontri pro integralmente ripresi dalle telecamere di RaiSport.

Duplici successi per gli atleti della Fighting Team Lassandro alla XVI edizione di Extreme Fight

Gli atleti del M° Lassandro Francesco Sette e Paolo Cannito (titolo italiano) riportano due strepitosi successi nel galà internazionale svoltosi lo scorso 24 ottobre ad Altamura

Altri Sport
Santeramo martedì 26 ottobre 2021
di La Redazione
Il match tra Cannito (Fighting Team Lassandro) e Gantushig (Team Calzolari)
Il match tra Cannito (Fighting Team Lassandro) e Gantushig (Team Calzolari) © Fighting Team Lassandro

Nella cornice della palestra Federico II di Svevia di Altamura (BA) si è svolta nel weekend la sedicesima edizione di un gala che, ormai da anni, è sinonimo dell’elite del fighting pugliese: Extreme Fight, organizzato dal promoter Graziano Lassandro.
Piatto forte della serata sono stati i 4 incontri pro integralmente ripresi dalle telecamere di RaiSport.

Ad aprire la card due debuttanti tra i PRO: Teodoro Oliva del team Invictus Brindisi del Maestro Mino Gorgoni e il santermano Francesco Sette della Fighting Team Lassandro di Graziano Lassandro.
Match molto combattuto e spettacolare conclusosi con la vittoria per verdetto unanime di Sette nonostante il grande carattere e cuore mostrato dal suo avversario.

A seguire la sfida tra Roberto Marinotti (Fighting Team Lassandro) e Abdelali Abid.
Per l'atleta di Lassandro il match inizia subito in salita con il forfait del suo primo avversario che lo costringe a salire di categoria e sfidare il forte atleta Abdelali Abid allenato dal Maestro Giannelli del Team Kombat Mirafiori che si aggiudica il match ai punti.

A chiudere la card il giovane talento altamurano Paolo Cannito allenato dal M°Graziano Lassandro ruba la scena e conquista per KO tecnico il titolo italiano contro Tenuun Gantushig del Team Calzolari.
Un’altra prestazione di altissimo livello per il pugliese che lascia molti pochi dubbi sul suo futuro e gli apre le porte per nuove sfide di caratura nazionale ed internazionale.

Lascia il tuo commento
commenti