Acquistare un immobile "regolare"

Come fare a capire se la casa che sto comprando (o vendendo) è in regola evitando così brutte sorprese al rogito

Staff "La Immobiliare" I consigli dell'Agente Immobiliare
Santeramo - giovedì 03 settembre 2020
Acquistare un immobile "regolare"
Acquistare un immobile "regolare" © n.d.

Finalmente abbiamo trovato la casa che più soddisfa i nostri desideri. Dopo una lunga contrattazione, siamo riusciti a raggiungere un accordo sul prezzo ed ora ci apprestiamo a fare l'atto conclusivo di compravendita. Peccato che tra questi ultimi due passaggi ci sono parecchi aspetti da analizzare.

Innanzitutto occorre verificare se quello che si sta comprando (o vendendo) corrisponde a quanto riportato in catasto. La planimetria catastale dovrebbe rappresentare lo stato di fatto di un immobile così com'è "dal vivo". Usiamo il condizionale perchè è facile imbattersi in discrepanze tra quanto presente al Catasto (che rappresenta l'archivio dove vengono catalogati tutti gli immobili) e quanto realmente c'è. Queste difformità derivano spesso da modifiche (più o meno sostanziali) effettuate agli appartamenti e che non sono state opportunatamente segnalate a chi di dovere. Si passa da muri che in pianta risultano spostati di qualche cm a tramezzature irregolari o addirittura intere stanze o balconi inesistenti. C'è da dire che il più delle volte si tratta di situazioni risolvibili, o per meglio dire "sanabili", attraverso l'intervento di un tecnico, il quale corregge la planimetria riportandola allo stato attuale. Tuttavia i tempi si allungano (da poche settimane fino a diversi mesi per variazioni catastali) e i costi (specie per chi vende) aumentano.

Problematiche ben più gravi si verificano se al Comune mancano (o sono difformi) i progetti e le concessioni edilizie. In tal caso ci troviamo di fronte a veri e propri abusi edilizi difficilmente riparabili. La conformità catastale, come detto, attesta la corrispondenza tra lo stato di fatto dell'immobile e i dati trascritti all'Agenzia del Territorio e consente di verificare se un determinato bene è stato censito, ovvero accatastato. Il Catasto, non essendo probatorio, non permette di appurare se ci sono eventuali difformità edilizie. Queste possono emergere soltanto dopo i controlli all'Ufficio Tecnico Comunale. La piena regolarità urbanistica coincide quindi con il titolo abitativo rilasciato al Comune e da essa dipende il buon esito della compravendita.

Bisogna pertanto verificare in anticipo e minuziosamente tutta la documentazione necessaria per il rogito. Come se non bastasse, a questa si deve aggiungere il cosiddetto APE (attestato di prestazione energetica) obbligatorio sia in fase di vendita che di locazione, l'eventuale accettazione tacita dell'eredità in caso di immobile derivante da successione (per saperne di più su entrambi i documenti visita il nostro blog) e altri documenti che possono essere richiesti dal notaio o da un istituto di credito in caso di mutuo (agibilità, collaudo statico, certificato di conformità degli impianti, regolamento di condominio, ecc.).

Per chi si appresta e vendere o comprare casa può risultare difficile ricordare e soprattutto reperire tutte queste certificazioni. Senza tener conto che sarebbe opportuno verificare anche altri aspetti correlati, quali ad esempio: sapere quali sono i benefici che si possono ottenere acquistando come prima casa, o che cosa si intende per plusvalenza, come si calcola la rendita catastale e a cosa serve, o ancora come quantificare le imposte relative all'acquisto di un immobile. Per questo e per molto altro ancora, noi, in qualità di agenzia immobiliare, siamo pronti a seguirvi in tutte le fasi della compravendita. Il nostro compito principale è proprio quello di mettervi al corrente di tutto quanto concerne il buon esito dell'operazione per ambo le parti e di risolvere le eventuali problematiche nel miglior modo e nel minor tempo possibile.

Il nostro staff, di comprovata esperienza, è al vostro completo servizio per fornirvi tutte le info di cui potresti aver bisogno nel caso tu voglia vendere o acquistare il tuo immobile.

Lascia il tuo commento
commenti
Altri articoli
Gli articoli più letti