Onicomicosi o micosi dell’unghia: Cause e cura del fungo

Francesco Stilo I consigli del Farmacista
Santeramo - sabato 01 agosto 2020
Onicomicosi o micosi dell’unghia: Cause e cura del fungo
Onicomicosi o micosi dell’unghia: Cause e cura del fungo © Farmacia Stilo

L’onicomicosi è un’infezione micotica che colpisce soprattutto le unghie dei piedi e qualche volta quelle delle mani. I piedi sono la parte del nostro corpo che è spesso a contatto con ambienti caldi e umidi. Caldo e scarpe poco traspiranti, ambienti chiusi come piscine o palestre, sono alcune delle cause che aumentano il rischio di infezione e dove il rischio di proliferazione dei miceti è molto più alto.

L’onicomicosi è causata da funghi dermatofiti che attaccano l’unghia attraverso fessure e taglietti rendendola fragile e debole. Proprio per questo, appena si avvertono i primi sintomi è necessario iniziare un trattamento antimicotico che agisce direttamente sull’unghia.

Farlo in fretta è un aspetto necessario in quanto si tratta di un tipo di infezione contagiosa.

Sintomi

I principali sintomi dell’onicomicosi si manifestano quando l’infezione è già in atto e sono:

  • Unghia fragile e deformata lateralmente;
  • Superficie dell’unghia con delle macchie di colore bianco o giallo;
  • Superficie ungueale opaca;
  • Fuoriuscita dell’unghia di cattivo odore;

Trattamenti consigliati

L’onicomicosi all’unghia del piede, così come a quelle delle mani, non è facile da trattare: l’infezione prima di essere debellata, può richiedere tempi lunghi perché la cheratina dell’unghia è dura e compatta. Nei casi meno gravi il disturbo è trattato localmente , con smalti o pomate che rilasciano un principio attivo farmacologico.

Tra i principi attivi in grado di contrastare l’infezione funginea, che vengono utilizzati per la formulazione dei più efficaci rimedi per l’onicomicosi, troviamo:

  • Il miconazolo;
  • Il tioconazolo;
  • Il ketoconazolo;
  • Il ciclopirox;
  • L’amorolfina;

Nei casi più severi, la terapia locale deve essere integrata con farmaci per via orale variando la posologia secondo il farmaco utilizzato, che ricordiamo va assunto sempre dopo aver ascoltato il parere del proprio medico o specialista.

Consigli utili

Sebbene, non vi siano rimedi naturali per debellare questa particolare infezione, vi sono comunque alcuni consigli che possono essere utili per evitare una recidiva.

  • Curare molto l’igiene dei piedi e delle unghie;
  • Tagliale le unghie molto corte e dritte di modo da evitare che si possono incarnare;
  • Coprirsi adeguatamente i piedi con apposite calzature quando si frequentano piscine e bagni comuni;
  • Indossare calzini di cotone con le scarpe chiuse, e cambiarli anche più volte al giorno se il piede è sudato;
  • Calzare scarpe traspiranti ed evitare i tacchi alti;

Una volta debellata l’infezione, nella fase di ricrescita dell’unghia, può rivelarsi utile l’assunzione di integratori per unghie che contengano calcio, magnesio, sodio, potassio e zolfo.

Lascia il tuo commento
commenti
Altri articoli
Gli articoli più letti