Caldo ed afa. Come proteggerci al meglio

Caldo ed afa. Come proteggerci al meglio

Una serie di indicazioni e consigli per affrontare senza problemi le temperature estive

Francesco Stilo I consigli del Farmacista
Santeramo - mercoledì 01 luglio 2020
Caldo ed afa. Come proteggerci al meglio
Caldo ed afa. Come proteggerci al meglio © Farmacia Stilo

Il caldo estivo è ormai alle porte, diventa dunque essenziale non sottovalutare le ondate di calore caratterizzate da temperature elevate al di sopra dei valori usuali, che possono durare giorni o settimane.

L’effetto delle ondate di calore è relativamente immediato, con una latenza di 1-3 giorni tra il verificarsi di un rapido innalzamento della temperatura e il conseguente incremento del numero di decessi.

Il grande caldo dimostra come un ondata di calore non prevista possa portare esiti letali, causando gravi danni alla salute della popolazione principalmente nei soggetti particolarmente vulnerabili come anziani, bambini e malati cronici ai quali bisogna mettere in atto azioni preventive

Come ci si protegge delle ondate di calore?

E’ importante avere delle abitudini che ci permettono di migliorare la nostra resilienza al caldo: indossare indumenti leggeri (cotone o lino) di colore chiaro, usare creme solari per proteggere la pelle e regolare i condizionatori ad una temperatura che non si discosti di più di 6-7 gradi rispetto a quella esterna.

Come fare a prevenire un ondata di calore?

La migliore protezione è la prevenzione, per cui si deve evitare di uscire nelle ore più calde, ovvere dalle 11.00 alle 18.00 e evitare l’esposizione per lunghi periodi al sole.

In auto usa le tendine parasole e non lasciarla al sole con a bordo persone o animali.

Una giusta alimentazione è importante nella prevenzione delle ondate di calore?

Una corretta alimentazione può prevenire dall’insorgere di effetti sulla salute derivanti da colpi di calore. In generale è meglio consumare pasti leggeri, preferire la pasta e il pesce alla carne ed evitare i cibi elaborati e piccanti; consumare molto frutta e verdura.

Evitare anche i pasti abbondanti, preferendo 4-5 piccoli pasti durante la giornata.

E’ importante bere, anche in assenza di stimolo della sete. Si consiglia di bere almeno due litri di acqua al giorno, di moderare l’assunzione di bevande gassate e zuccherate, ricche di calorie, di evitare alcolici, perché aumentano la sensazione di calore e la sudorazione, contribuendo ad aggravare la disidratazione. Limitare anche il consumo di bevande che contengono caffeina.

Importante è l’assunzione di sali minerali quali il magnesio e il potassio, continuamente eliminati con il sudore devono essere assunti costantemente mediante una corretta ed equilibrata alimentazione, ma li do non fosse possibile un integratore può essere d’aiuto fornendo il corretto apporto di questi minerali aiutando ad integrare eventuali carenze.

Chi sono i soggetti più esposti ad un ondata di calore?

Più esposte ai pericoli del caldo sono le persone anziane, in particolare se soffrono di malattie cardiovascolari o respiratorie croniche, ipertensione, insufficienza renale.

Particolare attenzione va rivolta ai neonati e ai bambini: per la ridotta superficie corporea e la mancanza di una completa autosufficienza, possono essere esposti al rischio di un aumento eccessivo della temperatura corporea e a una disidratazione.

Proteggiti dal caldo in casa schermando finestre esposte al sole, mantieni la temperatura dell’aria condizionata tra i 24-26 gradi, rinfrescati spesso con una doccia.

Quali sono i principali sintomi?

Il primo sintomo è rappresentato da un improvviso malessere generale, cui seguono mal di testa, nausea, vomito, vertigini fino ad arrivare a stati d’ansia e stati confusionali. La temperatura corporea aumenta rapidamente, la pressione arteriosa diminuisce, la pelle appare secca e arrossata perché cessa la sudorazione.

Che cosa fare nel caso di un colpo di calore?

Occorre chiamare il numero 118, nel frattempo distendere la persona in un luogo fresco e ventilato, con le gambe sollevate.

Porre una borsa di ghiaccio sulla testa per abbassare la temperatura corporea, avvolgere la persona con un lenzuolo bagnato in acqua fredda.

Reidratare con acqua fresca, zucchero e sale.

Se hai bisogno di altre info su come meglio proteggerti dal caldo, per una consulenza specifica, o per scoprire quali prodotti possono fare più al caso tuo non esitare a contattarci.

Lascia il tuo commento
commenti