Punture di insetti: cause, rimedi e prevenzione

Punture di insetti: cause, rimedi e prevenzione

Una serie di indicazioni e consigli per fronteggiare al meglio l'annoso problema collegato alle punture degli insetti in occasione dell'estate

Francesco Stilo I consigli del Farmacista
Santeramo - lunedì 01 giugno 2020
Punture di insetti: cause, rimedi e prevenzione
Punture di insetti: cause, rimedi e prevenzione © Farmacia Stilo

Nuovo appuntamento con la rubrica “I Consigli del Farmacista”.

Con l’avvento della bella stagione cresce la voglia di stare all’aperto, ma allo stesso tempo bisogna fare i conti con gli insetti come api, vespe, calabroni, zecche, pulci e zanzare.

In estate, in particolare si vive con il rischio di essere bersaglio di questi animali e dei disagi che ne derivano. Tuttavia, anche durante l’anno bisogna stare attenti alle punture di insetto, perché possono essere la causa di reazioni allergiche, anche severe.

Oltre alle persone allergiche, bisogna prestare particolare attenzione ai bambini. La pelle di questi ultimi, infatti, essendo molto delicata, ha una bassa tollerabilità al morso degli insetti. Anche una semplice puntura di zanzara può diventare più evidente sia per rossore che per dimensione, assumendo quasi l’aspetto di una bolla, e causare prurito intenso o dolore.

Cause

La formazione di pustole, bolle, gonfiore e dolore localizzato è dovuta principalmente al fatto che quando un insetto punge, rilascia delle sostanze all’interno del nostro organismo contenente degli agenti irritanti che possono risultare velenosi. Dopo la puntura, il nostro organismo risponde innescando una risposta di difesa attraverso il rilascio dell’istamina, che (come già ricordavamo in un precedente articolo della nostra rubrica) svolge un’azione antinfiammatoria e antiallergica. Per questo nella sede della puntura compaiono l’arrossamento e il prurito.

Rimedi

I rimedi principali per le punture di insetto possono essere di due tipi: preventivi o curativi.

Tra i rimedi preventivi, troviamo diversi prodotti in commercio che aiutano a prevenire le punture di insetto grazie alla loro azione repellente. Tra questi ultimi possiamo annoverare spray per ambiente, spray cutanei, braccialetti alla citronella (spesso utilizzati per i bambini), fino alle classiche piastrine o ai prodotti che funzionano a corrente, che rilasciano sostanze repellenti. Tra i rimedi post puntura troviamo sia i prodotti a base naturale che creme cortisoniche, o creme a base di ammoniaca nel caso in cui l’irritazione fosse più severa. Per lenire i fastidi causati da punture di insetto è possibile utilizzare creme a base di Arnica o a base di aloe vera, che svolgono un’azione antinfiammatoria e antisettica. Molto spesso questi rimedi sono utilizzati per i bambini piccoli e per i neonati, perché non presentano particolari precauzioni d’impiego.

Prevenzione

Come abbiamo detto prima, prevenire le punture di insetto può essere possibile grazie a diversi prodotti, tuttavia esistono anche delle corrette abitudini che occorre rispettare per non essere punti.

In particolare, se si ha il terrore degli insetti o si ha paura di essere punti, è facile che il panico possa prendere il sopravvento. Ricordiamo che molti insetti usano in pungiglione come arma di difesa, quindi fare movimenti bruschi per allontanare l’animale non è un’idea vincente, meglio restare immobili o allontanarsi lentamente.

Si consiglia anche di indossare abiti che riducono le zone esposte, se si cena all’aria aperta oppure se si fa una passeggiata in zone lacustre, si consiglia di indossare abiti adatti, in quanto alcuni colori forti richiamano gli insetti.

Bisogna stare attenti anche all’uso di deodoranti, profumi e cosmetici, che possono rappresentare un’attrattiva per gli insetti. Scegliere prodotti con profumazioni non troppo intense, permette, invece, di non diventare una sorta di “calamita” per gli insetti.

Se hai bisogno di altre info su come affrontare questo problema o, per una consulenza specifica, non esitare a contattarci.

Lascia il tuo commento
commenti