Lo stesso consigliere si dice contrario a “mancette” per sperperare fondi con piccoli contributi dati a destra e a manca

Natale, Digregorio (DI): «L'amministrazione accenda il paese con luci ed addobbi con fondi comunali»

Il consigliere comunale, sprona l'amministrazione ad agire anche a seguito della recente approvazione dell’assestamento di bilancio

Politica
Santeramo giovedì 19 novembre 2020
di La Redazione
luci natale
luci natale © n.c.

Un aiuto concreto per il mondo commerciale santermano.

E’ questo, in sintesi, quello che chiede – con una nota pervenuta in Redazione – il consigliere comunale di minoranza di Direzione Italia, Michele Digregorio.

L’invito, ovviamente, è rivolto all’amministrazione comunale che, il consigliere comunale, sprona nell’azione anche a seguito della recente approvazione dell’assestamento di bilancio, atto consequenziale all’al bilancio stesso che prepara alla chiusura dell’anno contabile delle casse comunali.

«Questo virus – scrive Digregorio - sta cambiando il nostro modo di vivere e molto ha già cambiato nel nostro Paese ma, Natale da sempre viene rappresentato nei disegni dei più piccoli come un momento pieno di luci e colore, pieno di addobbi per le strade e sugli ingressi dei negozi. Bene con questa lettera vorrei pensare proprio a loro ai nostri figli, nipoti ai nostri bambini che stanno subendo in silenzio i disagi di questo periodo ma anche a noi adulti, perché no? Forse ne abbiamo bisogno!Perché le Imprese, soprattutto, del settore commercio stanno soffrendo come mai prima di adesso».

Il consigliere di minoranza propone di addobbare le vie principali del Paese, quali Corso Italia, Corso Tripoli, Via Roma, Via Netti, via Jacoviello, Via Marconi ed anche il centro storico magari illuminando ed addobbando il Palazzo Marchesale, Piazza Garibaldi, Piazza Chiancone, Piazza Municipio, Piazza Di Vagno e ancora i sagrati delle Chiese con l’obiettivo che questa luce «possa far dimenticare questo periodo buio, silenzioso e far tornare la voglia di uscire per spendere e comprare nei negozi del nostro Comune; acquistando prodotti italiani ma anche prodotti locali, consumando un caffè, una colazione nei nostri bar, un giocattolo per nostri bambini, un piccolo regalo a mettere sotto l’albero di Natale».

Digregorio, per questa idea, esorta l’amministrazione comunale ad agire in quanto le spese per questi addobbi non possono ricadere sui commercianti ed esercenti di attività commerciali che in questo periodo non potrebbero permetterselo.

«Credo – afferma Digregorio - che possa essere un gesto importante che il nostro Comune deve impegnarsi a fare, Sig. Sindaco a Natale si può attingere dalle casse comunali (perché le risorse sono disponibili) le somme necessarie a rendere bello, colorato ed illuminato il nostro Paese».

«Ritengo inutile pensare (come qualcuno ha proposto) a “mancette” per sperperare fondi con piccoli contributi dati a destra e a manca ma, investiamo per sostenere le imprese locali del settore commerciale, artigianato e dei servizi, promuovendo ed abbellendo la nostra città» - afferma ancora il consigliere comunale.

«Caro Sig. Sindaco, il Consiglio comunale ha recentemente approvato “l’assestamento generale di Bilancio dell’anno 2020”, allora facciamo un vero Regalo di Natale alla “nostra Santeramo” facendola risplendere in ogni angolo».

Lascia il tuo commento
commenti