La nomina rientra nell’ambito dell’organizzazione e rilancio del movimento politico a sostegno della ricandidatura alle regionali della Maurodinoia

Sud al Centro, Beatrice Giampetruzzi nominata coordinatore cittadino

A darne comunicazione, in una nota, è lo stesso movimento politico guidato dalla consigliera regionale del Partito Democratico, Anita Maurodinoia

Politica
Santeramo mercoledì 01 luglio 2020
di La Redazione
Beatrice Giampetruzzi, neo coordinatore di Sud al Centro Santeramo
Beatrice Giampetruzzi, neo coordinatore di Sud al Centro Santeramo © n.d.

Beatrice Giampetruzzi è stata nominata coordinatore cittadino di Sud al Centro.

A darne comunicazione, in una nota, è lo stesso movimento politico guidato dalla consigliera regionale del Partito Democratico, Anita Maurodinoia.

La nomina rientra nell’ambito dell’organizzazione e rilancio del movimento politico a sostegno di Anita Maurodinoia candidata nella lista del Pd con Michele Emiliano, governatore uscente della Regione Puglia e nuovamente candidato alla presidenza.

Beatrice Giampetruzzi, giovane imprenditrice nel settore vitivinicolo come responsabile delle “Tenute Giampetruzzi”, laureata in giurisprudenza e sommelier è “figlia d’arte”.

Il padre, Vito Giampetruzzi, è stato più volte candidato alla carica di sindaco di Santeramo, consigliere comunale, vicesindaco di Santeramo in Colle oltre ad esser stato presidente della Comunità Montana Sud Est Barese e, nel 2009, assessore provinciale con delega alla Programmazione Finanziaria e Bilanci, Provveditorato, Economato e Patrimonio con l’amministrazione di centrodestra a guida Francesco Schittulli.

«La nomina di Beatrice Giampetruzzi - dichiara nella nota Anita Maurodinoia- è la conferma che la grande famiglia di Sud al Centro guarda con attenzione al mondo giovanile e ripone in loro grande fiducia. Non a caso il nostro movimento vanta in numerosi comuni giovanissimi amministratori tra consiglieri, assessori e dirigenti locali, che quotidianamente, con competenza e serietà, si mettono al servizio dei propri concittadini».
«Aver voluto la giovane Giampetruzzi coordinatrice di Santeramo, non è solo per il forte legame di stima e di amicizia consolidatosi con Vito nei cinque anni in comune alla Provincia, ma soprattutto per la mia volontà di dare spazio ai giovani, non "utilizzandoli ma responsabilizzandoli", soprattutto quando sono preparati dinamici, intelligenti e anche belli come Beatrice».

Lascia il tuo commento
commenti