Ieri l’associazione aveva accusato l’amministrazione di aver stornato somme destinate ai bisognosi per finanziare eventi pubblici estivi

Servizi sociali, il M5S risponde a DéS: “bugiardi con i soldi dei poveri”

Il MoVimento 5 Stelle risponde alle critiche mosse ieri dall’associazione rappresentata in consiglio comunale dall’ex sindaco D’Ambrosio

Politica
Santeramo giovedì 03 ottobre 2019
di La Redazione
Palazzo Municipale Santeramo
Palazzo Municipale Santeramo © n.d

Non tarda ad arrivare la risposta del MoVimento 5 Stelle in merito alle accuse mosse ieri dall’associazione politico-culturale “Democratici è Sereno”.

Nella giornata di ieri l’associazione, rappresentata in consiglio dal consigliere comunale ed ex sindaco D’Ambrosio, aveva accusato l’amministrazione comunale di aver utilizzato somme destinati alle fasce più deboli, con particolare riferimento ai diversabili, per finanziare eventi pubblici estivi.

“Ancora una volta - commenta il M5S di Santeramo - i DèS, associazione locale facente capo al Consigliere di minoranza D'Ambrosio, continua a fare becera strumentalizzazione di temi importanti. Prima di qualsiasi altra cosa, bisognerebbe capire come mai i DèS (Democratici è Sereno), che da statuto pare siano costituiti come associazione culturale e di promozione sociale, nella realtà fanno tutt'altro, cioè solo politica. Sarà forse perché le associazioni socio culturali, a differenza dei gruppi politici, possono partecipare ad eventuali bandi pubblici, finanziamenti e agevolazioni fiscali? Chi lo sa... sicuramente questo lo sa bene l'ideatore dei DèS Michele D'Ambrosio che nell’ultimo Consiglio Comunale non ha proferito parola in merito alla variazione di bilancio e gli sarebbe bastato leggere gli atti per avere le risposte che oggi la sua associazione chiede a mezzo stampa con un comunicato dal titolo forviante "A Santeramo gli eventi si pagano con i soldi dei bisognosi!"”.

“La programmazione finanziaria degli eventi come ad esempio la Sagra della Carne Arrosto o la Festa Contadina è stata prevista nel bilancio 2019, non è possibile però prevedere tutte le manifestazioni che vengono svolte durante l'anno e per questo esiste la possibilità di spostare risorse e rimodulare le spese. Infatti, come nel caso del capitolo di spesa del bilancio comunale dedicato al sostegno dei soggetti bisognosi, quest'anno, anche grazie al un nuovo strumento varato dal Governo a favore dei più bisognosi come il Reddito di Cittadinanza che a Santeramo è stato concesso a circa 450 soggetti in difficolta economica e di indigenza, ha messo il nostro Comune nelle condizioni di ridurre la spesa stanziata per il sostegno ai bisognosi liberando risorse comunali da destinare ad altre finalità” - si legge nella nota dei pentastellati.

“Per quanto riguarda invece l'ormai famosa rampa dei disabili, vicenda a nostro parere beceramente strumentalizzata dall'opposizione, è bene ricordare - si legge ancora nella nota dei 5 Stelle -che la struttura scolastica interessata da questa vicenda ha già una rampa per i disabili e che la nuova rampa richiesta sarà realizzata a breve, ma nulla ha a che fare con le variazioni di bilancio criticate a mezzo stampa dai DèS perché le problematiche legate alla sua realizzazione non sono mai state di carattere economico ma burocratico. In realtà le uniche cifre stornate dagli “Interventi per la disabilità” sono le spese per noleggio autovettura dei servizi sociali, descritte chiaramente nella delibera di giunta dell'8 agosto scorso citata nel comunicato dei DéS, con il quale dimostrano di essere in malafede”.

“Costoro - si legge a conclusione della nota - piuttosto che scrivere comunicati che strumentalizzano i più deboli, farebbero molto meglio a chiedere al loro presidente ombra come mai, in 5 anni di amministrazione D'Ambrosio, quella stessa rampa che oggi strumentalizzano per interessi politici, non sia mai stata realizzata. Anche questo lo stiamo facendo noi”.

Lascia il tuo commento
commenti