Al centro della contesa la modifica dell’iniziale progetto della biblioteca che vedeva una delle sale adibita a sala conferenze

Biblioteca, Baldassarre replica a D'Ambrosio: «Domani si apre, poi diremo la nostra verità»

Il primo cittadino risponde alle accuse odierne dell'ex sindaco e nel frattempo sui social, come da tradizione, si scatena la guerra tra le varie fazioni

Politica
Santeramo domenica 23 giugno 2019
di La Redazione
La sede dell'ex Enal dove ha sede la biblioteca comunale
La sede dell'ex Enal dove ha sede la biblioteca comunale © SanteramoLive.it

Non tarda ad arrivare la replica del sindaco di Santeramo, Fabrizio Baldassarre, alle pesanti accuse mosse da Michele D’Ambrosio, consigliere comunale e già sindaco di Santeramo nella passata consiliatura.

D’Ambrosio, infatti, nelle ultime ore aveva attaccato l’amministrazione comunale per via della prossima apertura della biblioteca comunale, la cui inaugurazione avverrà domani alla presenza del vice premier e capo politico del MoVimento 5 Stelle, Luigi Di Maio.

Al centro della contesa la modifica dell’iniziale progetto della biblioteca che vedeva una delle sale adibita a sala conferenze. D’Ambrosio, con delle foto, ha documentato che diverse poltroncine acquistate quale arredo di questa sala conferenza – trasformata poi in sala lettura – definendo il tutto «uno scempio di beni e sperpero di denaro pubblico».

Nel frattempo sui social, come da tradizione, s’è scatenata la guerra tra le varie fazioni.

A dire la propria sulla vicenda è ora il sindaco Baldassarre, interpellato dalla nostra Redazione.

«Per tutta la città e per la nostra amministrazione, domani, sarà un gran giorno di festa.
L’apertura della biblioteca “G. Colonna” è un momento importante che non andrebbe strumentalizzato come invece hanno fatto il consigliere D’Ambrosio e altri politici di “vecchio stampo”» - afferma il primo cittadino.

«I cittadini santermani, in questi prossimi tre giorni nei quali la struttura sarà completamente aperta a tutti (che da anni trepidanti ne aspettavano la riapertura fin troppo promessa), si renderanno conto della bontà delle scelte operate dall’amministrazione».

«Solo in seguito – commenta ancora Baldassarre - racconteremo quella che è la nostra verità sulla biblioteca. Auspico sinceramente che quello sia il momento nel quale il consigliere D’Ambrosio e qualche altro comincino a farsi un serio esame di coscienza. È chiaro che la presenza del vice premier, Luigi Di Maio, domani a Santeramo carichi di adrenalina i politici locali e li porti a credere che con la polemica si possa sminuire la portata di questo evento ma, ahimè, devo invece disattendere le loro prerogative».

«Noi – conclude il primo cittadino - guardiamo avanti, al bene di Santeramo tutta e di tutti i santermani, e domani saremo ben lieti di ridare a Santeramo la sua tanto attesa biblioteca, il CaffèBook e finalmente di riaprire anche il Parco Giochi comunale».

Lascia il tuo commento
commenti