Ferrovia

Studio di fattibilità del ripristino della tratta ferroviaria Gioia-Rocchetta Sant'Antonio

A comunicare l'avvio dei lavori di verifica delle condizioni necessarie è l'on. Nunzio Angiola

Politica
Santeramo venerdì 14 giugno 2019
di La Redazione
Stazione ferroviaria Santeramo
Stazione ferroviaria Santeramo © Google Maps

Con un post sulla sua pagina Facebook, l’onorevole 5 stelle, Nunzio Angiola, ha comunicato l’avvio dello studio di fattibilità del ripristino ai fini turistici della tratta ferrobiaria Gioia del Colle – Rocchetta Sant’Antonio.

Una tratta che coinvolge il territorio murgiano e dunque, anche Santeramo.

“Sto seguendo la pratica insieme all'amico Emanuele Scagliusi, componente della Commissiomne Trasporti della Camera. – Scrive Angiola - Ovviamente si fa riferimento alle disposizioni della legge n.128/2017 sulle ferrovie turistiche, alle informazioni contenute nel Contratto di Programma-parte Investimenti 2017-2021, recentemente registrato dagli Organi di controllo e agli aggiornamenti comunicati da RFI.

In particolare, per quanto riguarda la linea Avellino-Rocchetta Sant’Antonio, questa è inserita dalla legge n.128/2017 tra le linee da classificare, in prima istanza, tra quelle ad uso turistico. Si tratta di una linea sospesa all’esercizio dal 2010. Il progetto di ripristino ad uso turistico è previsto nel Contratto di Programma-parte Investimenti 2017-2021 e l’attività progettuale è in corso.

Per quanto riguarda la prosecuzione della linea Rocchetta Sant’Antonio-Gioia del Colle-Spinazzola, la tratta S. Nicola di Melfi-Spinazzola-Gravina (circa 81 km) è sospesa dal 2005. Essa è parte della più estesa linea Rocchetta Sant’Antonio-Spinazzola-Gioia del Colle.

Dal 2016 l’esercizio sulla Gravina-Gioia del Colle è stato sospeso in conseguenza del mancato rinnovo del contratto di servizio da parte della Regione Puglia.
RFI sta procedendo ad effettuare delle perizie per valutare e definire i costi ed i tempi per la riattivazione dell’infrastruttura ferroviaria a soli fini turistici. Il consolidamento delle stime verrà comunicato entro il 30/9 in esito alla perizia di dettaglio in corso.

Lascia il tuo commento
commenti