Il ministro manda un commissario per gestire il partito in vista delle elezioni Europee e Amministrative

Salvini commissaria la Lega in Puglia. Riviello primo fondatore del nuovo partito

L’avvocato santermano, già consigliere comunale e candidato sindaco, che ricopriva il ruolo di Presidente regionale del partito è stato selezionato come traghettatore assieme all’On. D’Eramo per la guida della formazione politica

Politica
Santeramo sabato 13 aprile 2019
di La Redazione
Giovanni Riviello e Matteo Salvini durante la campagna elettorale del 2017
Giovanni Riviello e Matteo Salvini durante la campagna elettorale del 2017 © Marcelo Di Gesù

Nuova organizzazione per la Lega in Puglia

Archiviata direttamente da Matteo Salvini l’era del leccese Andrea Caroppo alla guida della Lega pugliese.

Da ore circola la notizia secondo la quale, con la certificazione del nuovo corso davanti a un notaio che sancisce la fine ufficiale della Lega Nord e di «Noi con Salvini» per approdare alla «Lega Salvini Premier», arriva infatti anche il commissariamento.

A prendere le redini del partito sarà Luigi D’Eramo, deputato abruzzese, molto vicino al ministro dell’Interno e leader del partito.

D’Eramo farà il suo ingresso in un momento cruciale, a pochi giorni dalla presentazione delle liste per le consultazioni amministrative ed europee e a poco più di un mese dalla data delle elezioni.

Da giorni, inoltre, circolava la voce secondo cui a breve la Lega, in Puglia, sarebbe stata commissariata e che il commissariamento sarebbe risultato come «un atto dovuto che rientra nella operazione nazionale che ha visto l’avvicendamento dei vertici del partito in tutte le regioni del Sud, con un commissario per preparare il passaggio alla nuova Lega Salvini premier. La Puglia era l’ultima rimasta».

Socio fondatore del nuovo partito per la Puglia sarebbe Giovanni Riviello, da Santeramo in Colle, già presidente della Lega Puglia, primo consigliere comunale del Sud ad aderire a Noi con Salvini e nel 2017 candidato sindaco nel comune murgiano per la lista di Salvini.

Nelle scorse politiche aveva ritirato la sua candidatura alla Camera dei Deputati nel Collegio murgiano, in rotta di collisione con i vertici locali del partito, ma era rimasto sempre fedele alla causa e soprattutto vicino al leader Salvini.

Riviello, sentito telefonicamente a riguardo, pur confermando la notizia, preferisce al momento non commentare in attesa che il nuovo organigramma ed il prestigioso nuovo incarico conferitogli sia reso pubblico direttamente da Matteo Salvini.

L’avvocato santermano – unico pugliese nel nuovo assetto della Lega in Puglia - pare essere il primo firmatario dell'atto costitutivo della Lega Puglia.

Ai già due menzionati si aggiungerebbe il tesoriere dell’associazione individuato nella figura dell'onorevole Alberto Gusmeroli, lombardo.

La stima di cui il santermano Giovanni Riviello gode all'interno della Lega nazionale, e di Matteo Salvini in particolare, è ancora una volta pienamente confermata, anche perché contrariamente a quanto alcuni pensano, la nomina ed il ruolo assegnatogli sono tutt'altro che "onorifici", come conferma la sua linea telefonica ormai sempre più bollente.

Il commissariamento – sempre secondo le indiscrezioni - potrebbe durare a lungo, anche ben oltre le elezioni di maggio.

Lascia il tuo commento
commenti