Manutenzione scuole

Digregorio agli amministratori comunali "era meglio utilizzare il loro tempo per fare altro"

Il consigliere di minoranza bacchetta l'amministrazione circa le criticità che riguardano diversi edifici scolastici.

Politica
Santeramo venerdì 24 settembre 2021
di La Redazione
Il marciapiede nei pressi della scuola “Gianni Rodari”
Il marciapiede nei pressi della scuola “Gianni Rodari” © Michele Digregorio

Il consigliere comunale – Fratelli d’Italia Santeramo - Michele Digregorio ha inviato alla nostra Redazione una nota riguardante la manutenzione delle scuole.
"Un anno di semichiusura delle scuole e il lungo periodo feriale estivo non è bastato per rendere gli edifici scolastici più sicuri e decorosi - Scrive - 
Qualche amministratore comunale ha affermato che si è lavorato giorno e notte per preparare la riapertura delle scuole. Bene se i risultati di questo grande lavoro degli amministratori comunali (compreso qualche Consigliere delegato) sono questi, allora era meglio utilizzare il loro “prezioso” tempo per fare altro.
Con la fine dello scorso anno scolastico ci eravamo lasciati con una serie di criticità che riguardavano diversi edifici scolastici, non ultimo la mancanza di aule al primo circolo didattico e la inagibilità della palestra presso l’edificio scolastico Balilla, oggi assistiamo a questa indecorosa situazione in cui versa l’ingresso della scuola materna “Gianni Rodari”. 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Cittadino ha scritto il 27 settembre 2021 alle 21:12 :

    MICHELE DIGREGORIO, purtroppo per lei, una pianta si giudica dai suoi frutti e lei ha messo radici nel potere comunale 30 anni fa e i suoi frutti sono sotto gli occhi di tutti: ZERO. La sua è demagogia elettorale su argomenti pure BANALI. Sui gravi problemi economici e sociali di Santeramo, quelli che affrontano quotidianamente molte delle nostre famiglie (lavoro - casa - povertà - insicurezza - mancanza di speranze - degrado sociale), lei non ha mai saputo dare risposte valide. Quella della Fiat Multipla è una banalità che apprezziamo solo perché ci serve per sollevare il problema generale dell'inefficienza dei vigili (SCARSO CONTROLLO DEL TERRITORIO). Abbiamo commentato positivamente per indurla a sollevare la questione in consiglio o per poterla attaccare per non averla sollevata. Rispondi a Cittadino

  • Pippo ha scritto il 24 settembre 2021 alle 15:54 :

    Concordo. Il problema è diffuso anche in altre scuole di Santeramo. Al 1Circolo per esempio, i bambini dell'infanzia devono spostarsi per andare ai bagni della primaria perché quelli del plesso non sono accessibili da settimane. Con tutte le difficoltà per accompagnarli negli spostamenti per la carenza di personale. Rispondi a Pippo

  • Antonio Difonzo ha scritto il 24 settembre 2021 alle 09:50 :

    Che vergogna! Ma non è solo un problema della scuola d'infanzia Rodari,il problema chi più chi meno e in tutte le scuole cittadine,alla scuola media Francesco Netti "ingresso dietro campo sportivo vecchio" c'è un albero con i suoi ormai lunghi rami che ostacolano il marciapiede e i nostri ragazzi sono costretti a scendere dal marciapiede per aggirare l'ostacolo e siccome ci sono anche le auto parcheggiate devono praticamente camminare quasi al centro della strada percorribile e fare attenzione alle macchine che transitano. Non si vede un vigile,l'unico si trova a pochi metri all'ingresso della scuola elementare san Francesco d'Assisi all'ingresso dei salesiani. E inammissibile tutto questo,qualcuno faccia qualcosa "subito"! Rispondi a Antonio Difonzo

    prof. Donato Bitetti ha scritto il 25 settembre 2021 alle 06:45 :

    Egregio Antonio Difonzo la tua giusta indignazione è una conseguenza dell'incuria di chi ci governa e di chi avrebbe il dovere e la coscienza di vigilare, mettendo da parte, per il bene del paese, falsi rancori di minoranza/maggioranza e fasulle macchiette di competenze. Purtroppo questo ed altri articoli (vedi il precedente sul compito sui vigili, che prometteva tuoni e fulmini dello stesso Digregorio), restano lettera morta "de chéne c'agghiatte". con lo scopo di sollevare fumo negli occhi per una precoce campagna elettorale! .Caro Antonio, siamo combinati male! Rispondi a prof. Donato Bitetti

    MICHELE DIGREGORIO ha scritto il 27 settembre 2021 alle 10:09 :

    Caro Prof. Bitetti, sull'argomento da lei evidenziato, è stata presentata specifica Interpellanza che sarà discussa in Consiglio comunale e, quindi, si ascolteranno le risposte della stessa amministrazione cittadina. Le sembrerà strano, ma le regole di funzionamento della democrazia sono queste. Michele Digregorio Rispondi a MICHELE DIGREGORIO

    cittadino Donato Bitetti ha scritto il 27 settembre 2021 alle 16:30 :

    Carissimo Consigliere Digregorio, il fatto che abbia risposto a me, ma soprattutto a un cittadino è segno di buona educazione. Sarebbe cosa positiva se lo facessero tutti!. Ma è strano che dal soglio papale, di cui lei fa parte, non si risponde nemmeno alle lettere a protocollo. - Chi vivrà vedrà! So ancora distinguere il frutto dalle foglie. E, se dalle decantate "regole di democrazia" ne trarrà vantaggio il nostro paese sarò ben lieto di cambiare umilmente opinione! Donato Bitetti