La manifestazione si svolge a Corato

"Il Pendio", l'artista santermana Angela Lazazzera vince la 50esima edizione

Nella serata di ieri la presentazione in largo Abbazia si sono riaccesi i riflettori sui giovani artisti del Mezzogiorno. Primo premio all'artista santermana con l’opera “Memoria dal sé”

Cultura
Santeramo giovedì 23 agosto 2018
di La Redazione
La premiazione dell'artista santermana Angela Lazazzera
La premiazione dell'artista santermana Angela Lazazzera © CoratoLive.it

Un minuto di silenzio in memoria di Victor, il ragazzo freddato in Largo Abbazia il 1° agosto scorso. Ieri si è aperta così la 50esima edizione de "Il Pendio", il concorso dedicato ai giovani artisti del meridione, che si svolge a Corato. Uno sguardo attento al passato ha permesso agli organizzatori della Pro Loco Quadratum di dare il giusto rilievo ad un compleanno così importante.

La storica manifestazione coratina è nata nel 1962, grazie a due instancabili della cultura: il compianto professor Cataldo Leone e il presidente del Centro Culturale Universitario, Franco Mosca. Con loro, la mostra prese il nome del luogo in cui veniva allestita: il caratteristico “Pendio-Brisighella”, nel cuore del centro storico.

Prima classificata del concorso l'artista santermana Angela Lazazzera con l’opera “Memoria dal sé”.

Presenti ieri sera il presidente della Pro Loco Quadratum Gerardo Strippoli, il sindaco Massimo Mazzilli, il direttore del dipartimento cultura della Regione Puglia Aldo Patruno, Francesco Bonomo in rappresentanza della Granoro, il direttore dell'ufficio centrale Poste Italiane di Corato, Vincenzo Castro, il professor Luigi Pomarico e Ivan Abbattista della Società Cooperativa Spore. «Sicuramente è una manifestazione che contribuisce ad identificare culturalmente la città di Corato e questo è stato per noi un grande impegno e le soddisfazioni sono state tantissime» ha esordito il presidente Strippoli.

«In 50 anni si sono avvicendati circa 3000 artisti, molti dei quali hanno raggiunto alti livelli artistici. Primo tra tutti il professor Nicola Tullo, primo vincitore del concorso. Un compleanno così importante andava festeggiato. Fra le novità 2018, troviamo l’allestimento che ha coinvolto alcuni artisti affermati che hanno omaggiato il Pendio, decorando una struttura in legno che potremmo definire “opera nell’opera”. Le due opere collettive, quest’anno ispirate ai quadri di De Chirico. Dulcis in fundo l’annullo filatelico, in collaborazione con Poste Italiane, con quattro cartoline realizzate da un grande disegnatore, Mauro Bubbico. Abbiamo voluto inserire altre due sezioni, una dedicata all’illustrazione e grafica, nella speranza che possano attirare sempre più artisti. Il catalogo è ricco di opere di notevole pregio e siamo lieti di poter accogliere a Corato oltre 64 artisti fra pittori e illustratori».

I vincitori

Primo classificato: Premio Dott. Renato La Serra ad Angela Lazazzera con “Memoria dal sé”.

Secondo classificato: Premio Chiara Clemente ed Attilio Mastromauro a Marco Carrieri con “Damnatio Memoriae”.

Terzo classificato: Premio Prof. Felice Tarantini a Stefano Lotito con “Discesa”.

Quarto classificato: Premio Mimì e Lena Torelli a Lisa Cutrino con “Guardalo”.

Quinto classificato: Premio Not. Vittorio Fabbri a Grazia Palumbo con “Senza Tempo”.

Primo premio ex aequo per la sezione speciale illustrazione a Massimiliano Dilauro con “Carlos Valderrama” e a Francesco Lops con “Matematica Visiva”.

Per la sezione grafica, la giuria non ha ritenuto sufficienti gli elaborati giunti, dato l’esiguo numero di partecipanti.

Premi speciali

Premio Forum dei Giovani Corato a Giuseppe Riccardi; premio Centro Studi Barletta in Rosa a Raffaele Busseti; premio Pro Loco Quadratum ad Antonia Bufi; premio proff. Chiara e Domenico Simeone a Brigida Tullo; premio Ass. Cataldo Leone a Giovanni Capurso; targa Alfredo Verdelocco a Luisa Valenzano; premio Comune di Corato a Cristina Mangini; medaglia IISS Federico II Stupor Mundi a Vincenzo Debari; premio PL Quadratum Angela Pisicchio ad Annalisa Laforgia.

Il programma dei prossimi giorni:

Dal 22 al 27 la mostra sarà allestita in Largo Abbazia tutti i giorni dalle 19. alle 23.

24 Agosto - Quartet Melody - concerto di fiati
26 Agosto - musica dal vivo a cura di Pietro Catucci (violino) e Francesco Amatulli (violoncello)
27 Agosto - Fuori Libri nel Borgo Antico con Michele Giangrande, Vitantonio Lillo e Raffaele Fiorella.


Lascia il tuo commento
commenti