"La storia della bambola abbandonata" a Piazza del Lago

Questa sera, alle ore 20.30 nei pressi della Villa Comunale, la compagnia di danza "Edon'è" di Giusy De Vivo presenta il celebre spettacolo scritto da Giorgio Strehler.

Cultura
Santeramo venerdì 23 settembre 2011
di Nicola Gatti
©
Venerdì 23 Settembre, alle ore 20.30, in Piazza del Lago (nei pressi della Villa Comunale) la Compagnia di Danza "Edon'è" di Giusy De Vivo (affermata scuola di Danza Classica, Musical, Danza Urbana e Hip Hop) con la collaborazione straordinaria degli "Projectone Urban Dance Crew" (Francesco Osa e Marika Paradiso) presenta "La storia della bambola abbandonata" opera dell’acclamato regista Giorgio Strehler.
Lo spettacolo è ‘La Storia della Bambola Abbandonata’ che lo stesso Strehler scrisse intrecciano due storie di Alfonso Sastre e Bertolt Brecht , con l’intenzione di creare uno spettacolo per bambini che, a suo dire, sono ’piccoli uomini’. Lo spettacolo regala però emozioni anche agli adulti che lo stesso definiva ‘bambini cresciuti’. Ci troviamo quindi di fronte ad un lavoro che per i suoi contenuti e la sua struttura è dedicato a tutti meritando così la definizione ‘Uno spettacolo per bambini di tutte le età’.

La storia narrata è molto semplice. E’ una storia antica, quella della bimba ricca Lolita e della bimba povera Paca, che si contendono una bambola da loro molto desiderata: la prima perché l'aveva smarrita ed ora vuole rientrarne in possesso e l’altra perché trovandola se ne era completamente affezionata. Uno spunto per riflettere, per interrogarsi sulla sua morale ed il suo significato che possono essere riassunti con l’eterna contraddizione che ci fa chiedere se le cose sono di chi le migliora, le ama e le difende oppure di chi non le apprezza a fondo pur essendone proprietario.
Questa sera sarà dunque possibile assistere a questo spettacolo il cui adattamento e regia è stato curato da Cinzia Clemente e la direzione artistica curata da Giusy De Vivo.
Lascia il tuo commento
commenti