25-26 settembre, 2-3 ottobre, 9-10 ottobre dalle 18 alle 23

Questo weekend all'interno del Palazzo Marchesale torna visitabile la Mostra Invisibile

Domenica 26 settembre presso Sala Giandomenico del Palazzo Marchesale, verrà proiettato il Film Documentario "Sacro GRA" del regista Gianfranco Rosi, vincitore nel 2013 del Leone d'oro al miglior film.

Cultura
Santeramo venerdì 24 settembre 2021
di Barbara Colapinto
"Sacro GRA", proiezione e dibattito © Collettivo Len

Torna visibile al pubblico con grande entusiasmo la Mostra Invisibile. Dopo il grande successo del primo weekend, il Collettivo Len, gruppo organizzatore, è lieto di prolungare la mostra ospitata nel Palazzo Marchesale di Santeramo.

Il Collettivo Len “conferisce una dimensione in più ad alcune delle 55 città de “Le città invisibili” di Italo Calvino (Einaudi, 1972) rispetto a quelle di carta e inchiostro con cui milioni di lettori le hanno già conosciute”. Lo fa attraverso la cultura e le arti: pittura, string art, performance di danza, fotografia, poesia e digital design collaborano, a questo scopo, all’interno della “Mostra Invisibile”. Il Collettivo si avvale delle figure di Chiara Caroli, laureanda in architettura e string-artist; Anastasia Lazazzera, laureanda in architettura e pittrice; Carlo Cecca, studente di letteratura e scrittore; Margherita Difonzo, studentessa di EDP ed esperta in discipline yogiche e olistiche; Anna Leone, laureata in lingue straniere e insegnante di italiano all'estero; Luca Leone, laureato in DAMS e sceneggiatore; Luciano Nuzzolese, danzatore e performer; Michele Petruzzelli, digital design artist.

La mostra sarà visitabile nei giorni: 25-26 settembre, 2-3 ottobre, 9-10 ottobre dalle 18 alle 23.

Nel contesto delle attività sono previsti tre eventi speciali. Il primo, domenica 26 settembre presso Sala Giandomenico del Palazzo Marchesale, verrà proiettato il Film Documentario "Sacro GRA" del regista Gianfranco Rosi, vincitore nel 2013 del Leone d'oro al miglior film alla 70° edizione della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica della Biennale di Venezia. Il Documentario, incentrato sul racconto della vita ai bordi del Grande racconto anulare, trae ispirazione da "Le città invisibili" di Italo Calvino. Dopo una presentazione del regista e del suo cinema, la conferenza si propone, in un dialogo aperto col pubblico, di trovare le possibili connessioni tra i due mondi. Introduce e commenta Luca Leone, sceneggiatore e membro del Collettivo Len.

I partecipanti all'evento gratuito devono essere muniti di Green pass, secondo le vigenti normative. Info e prenotazioni al numero 333 9234986 e tramite canali social.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • prof, Donato Bitetti ha scritto il 25 settembre 2021 alle 15:31 :

    Bravi ragazzi, vedere giovani ,e santermani che si muovono fa sempre piacere e onore al paese! a tutti auguro un brillante avvenire! Rispondi a prof, Donato Bitetti