Tutti gli ospiti positivi sono concentrati in uno dei piani della struttura.

Casa di riposo, salgono a 15 le persone positive al Covid-19

I 15 ospiti della struttura "Simone-Calabrese" sono, fortunatamente, in parte asintomatici, in parte con sintomi lievi e sono sotto stretta sorveglianza sanitaria.

Cronaca
Santeramo giovedì 19 novembre 2020
di La Redazione
La Casa di Riposo  Simone-Calabrese di Santeramo
La Casa di Riposo Simone-Calabrese di Santeramo © nd

In costante contatto con l'amministrazione e con il coordinatore sanitario della struttura, dott. Giuseppe Colacicco - unico portavoce della casa di riposo- avevamo dato notizia nella giornata di ieri di presunti casi Covid-19 all'interno della casa di riposo "Simone-Calabrese".

Oggi è arrivata la conferma dalla struttura e dal sindaco Baldassarre che ha dato voce alla notizia di 15 casi positivi al Covid-19 all'interno della RSSA con un post su Facebook.

"Considerata la delicatezza della situazione e la fragilità di tutti gli ospiti della nostra RSSA mi sono personalmente prodigato affinché una unità dedicata del Servizio di Prevenzione della ASL BA effettuasse nella mattinata di oggi i tamponi a tutti, ospiti e operatori.

Lo screening epidemiologico effettuato da operatori sanitari della ASL ha messo in evidenza la positività di 15 ospiti della struttura, le cui famiglie sono state prontamente informate. - Scrive Baldassarre - I 15 ospiti sono, fortunatamente, in parte asintomatici, in parte con sintomi lievi e sono sotto stretta sorveglianza sanitaria.
Tutti gli ospiti positivi sono concentrati in uno dei piani della struttura che adesso verrà trattata come "zona rossa" di massima attenzione."

Precisa il sindaco-. "Nessun operatore, OSS, infermiere o dipendente amministrativo è risultato positivo. Tutte le cautele del caso, tuttavia, sono state intraprese anche nei loro confronti. Con una mia ordinanza ho messo prontamente a disposizione la struttura comunale del c.d. "Centro di Prima Accoglienza" oltre che del c.d. "Dopo di Noi" per garantire agli operatori socio sanitari la permanenza anche notturna protetta per garantire la continuità assistenziale agli ospiti della struttura senza rischi per le proprie famiglie. Le operazioni di sanificazione dei vari ambienti della struttura sono in fase di completamento."

In ultimo, rassicurando i familiari, Baldassarre comunica che "E' evidente che per proteggerli al massimo (e per proteggere voi parenti) saranno applicate per alcuni giorni misure estremamente restrittive rispetto ai contatti fisici esterni, quindi esercitate la massima pazienza."

Lascia il tuo commento
commenti