Il bollettino della Regione

Coronavirus, ancora numeri alti in Puglia: oggi 321 nuovi positivi e 4 decessi

Nel bollettino epidemiologico Regione Puglia odierno, Santeramo è ora inserita tra le città con un numero di positivi compreso tra 21 e 50 casi

Cronaca
Santeramo lunedì 19 ottobre 2020
di La Redazione
Laboratorio Covid del Di Venere a Bari - Coronavirus
Laboratorio Covid del Di Venere a Bari - Coronavirus © n.c.

Oggi, lunedì 19 ottobre, in Puglia sono stati registrati 2.446 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 321 casi positivi: 165 in provincia di Bari, 24 in provincia di Brindisi, 31 nella provincia BAT, 63 in provincia di Foggia, 20 in provincia di Lecce, 13 in provincia di Taranto, 2 residenti fuori regione, 3 provincia residenza non nota.

Sono stati registrati 4 decessi: 2 in provincia di Foggia, 1 in provincia BAT, 1 in provincia di Taranto.

Nel bollettino epidemiologico della Regione Puglia odierno, disponibile cliccando qui, Santeramo è ora inserita tra le città con un numero di positivi compreso tra 21 e 50 casi.L'ultima comunicazione ufficiale, che come sempre viene effettuata dal sindaco, riportava un numero di casi a Santeramo in discesa (l'ultima comunicazione del 15 ottobre, infatti, riportava 7 casi di persone positive e di 7 persone in isolamento fiduciario). Particolare attenzione - e probabile causa dell'aumento riportato nel grafico regionale - i casi di positività riscontrati in alcune scuole santermane che hanno portato alla quarantena di 6 classi in vari istituti del luogo.

Lo scorso sabato, invece, si era registrato - a Santeramo - il primo caso di persona deceduta a causa del Covid-19.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 491.204 test. 5604 sono i pazienti guariti. 5463 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 11.706, così suddivisi: 4.947 nella Provincia di Bari; 1.091 nella Provincia di Bat; 898 nella Provincia di Brindisi; 2.759 nella Provincia di Foggia; 960 nella Provincia di Lecce; 957 nella Provincia di Taranto; 87 attribuiti a residenti fuori regione; 7 provincia di residenza non nota.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Lascia il tuo commento
commenti