Il fenomeno è stato avvertito da più persone del Sud, in particolare fra Molise, Basilicata e Puglia

Non un boato ma una scia luminosa verde che ha solcato i cieli del Sud

Secondo quanto riporta inmeteo.net una “palla infuocata” di colore verde è stata visibile per pochi secondi mentre è precipitata verso il basso, spegnendosi velocemente prima di raggiungere la parte più bassa dell’atmosfera

Cronaca
Santeramo lunedì 03 dicembre 2018
di La Redazione
Non un boato ma una scia luminosa verde che ha solca i cieli del Sud
Non un boato ma una scia luminosa verde che ha solca i cieli del Sud © n.d.

Tranquilli, per fortuna, il boato sentito non è stato – o così pare – dovuto ad alcuna esplosione.

Poco fa, infatti, avevamo riportato la notizia di un forte boato percepito nel paese nei pressi di via Matera.

Il tutto pare – come riporta il sito inmeteo.net - sia stata una spettacolare scia luminosa che è stata avvistata, esattamente alle ore 23.45 di domenica 2 dicembre, nei cieli del Sud Italia.

Secondo quanto riporta inmeteo.net una “palla infuocata” di colore verde è stata visibile per pochi secondi mentre è precipitata verso il basso, spegnendosi velocemente prima di raggiungere la parte più bassa dell’atmosfera e quindi il suolo.

Questo risulterebbe un “bolide”, che è stato segnalato da più persone del Sud, in particolare fra Molise, Basilicata e Puglia.

Questo “bolide” altro non sarebbe che una meteora.

“Il bolide è come comunemente viene definito un meteoroide. Il meteoroide è un frammento di materiale roccioso o metallico (piccolo asteroide), dalle dimensioni che possono variare da quella di un granello di sabbia sino a quelle di enormi massi, anche con 100 metri di diametro. Questo diventa luminoso (sia per cause termiche sia per fenomeni di ionizzazione) nell’attraversare la parte più densa dell’atmosfera terrestre, e produce così una scia luminosa. Il “risultato” finale è il meteorite, ciò che rimane dopo l’ablazione atmosferica del meteoroide.
La Terra viene colpita ogni anno da centinaia di meteoroidi, e in alcuni casi questi sono così grossi da causare anche boati ben udibili al suolo”.

Tranquilli quindi l’Armageddon è ancora lontano.

Lascia il tuo commento
commenti