I dati della settimana 13 dicembre – 19 dicembre 2021

Monitoraggio Asl Covid scuole, a Santeramo 8 i casi

Al momento non è dato sapere dove questi casi si siano verificati e quanti casi riguardino studenti e/o operatori scolastici

Cronaca
Santeramo mercoledì 22 dicembre 2021
di La Redazione
Tamponi a scuola
Tamponi a scuola © ASL Bari

Resta elevata e in crescita la circolazione del virus nelle scuole: sono 204 i casi registrati  questa settimana, 57 in più rispetto ai 147 risalenti alla settimana  precedente. E’ quanto emerge dal monitoraggio fornito dal team Covid scuole dell’Epidemic Intelligence center della ASL che fra il 13 dicembre e il 19 dicembre ha intercettato in totale 204 casi positivi, di cui 182 studenti e 22 operatori scolastici.

A Santeramo, stando a quanto indicato nel report della Asl Ba, sono 8 i casi registrati nelle scuole. Al momento non è dato sapere dove questi casi si siano verificati e quanti casi riguardino studenti e/o operatori scolastici.

I nuovi positivi sono così distribuiti: 79 nelle scuole primarie, (73 alunni e 6 personale scolastico), 50 nelle scuole secondarie di primo grado (46 alunni e 4 personale scolastico), 38 nelle scuole dell’infanzia (31 alunni e 7 personale scolastico), e infine 37 nelle scuole secondarie di secondo grado (32 alunni e 5 personale scolastico).

 “I casi sono per la maggior parte ancora una volta originati da soggetti non vaccinati – spiega Federica Di Mauro, responsabile dell’Epidemic Intelligence center della ASL -  l’aumento delle positività è in regola con l’andamento epidemiologico nella popolazione generale ed è anche il frutto di un tracciamento che continua ad essere tempestivo – aggiunge Di Mauro- tanto che in 24 ore dalla segnalazione avviene la presa in carico e scattano tutte le procedure previste dalla sorveglianza sanitaria”.  

Sono 53 finora le classi per le quali è stato necessario adottare il provvedimento di quarantena nei 311 istituti di ogni ordine e grado che ricadono nel territorio provinciale. “Le positività registrate negli ultimi sette giorni sono legate in alcuni casi a focolai ancora attivi  che stiamo tenendo sotto controllo – aggiunge Severina Cavalli, coordinatrice del team Covid scuole dell’Eic – una volta isolati i casi positivi, l’istituto procede con la didattica a distanza, nel frattempo si fissano i tamponi di controllo, fino a quando i positivi non si negativizzano e la classe può rientrare in presenza”.

Il numero più elevato di infezioni tra gli studenti è stato tracciato ancora una volta nella scuola primaria e nella media per un totale complessivo di 129 casi per lo più riferibili alla popolazione pediatrica 5- 11 anni che ha avuto accesso alla vaccinazione da pochi giorni, a partire dal 16 dicembre e che sta progressivamente ricevendo la protezione dal virus.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • GioNa ha scritto il 26 dicembre 2021 alle 07:13 :

    Continuo a pensare che ognuno è libero di vaccinarsi o meno. Ma se tutti indosassimo le mascherine a norma in ogni luogo pubblico, non ci sarebbe bisogno di ricorrere a tutte queste restrizioni e dosi. Rispetto i novax ma anche loro devono mettere le mascherine sul lavoro e nei luoghi pubblici! Rispondi a GioNa

  • Rita ha scritto il 23 dicembre 2021 alle 19:49 :

    Signora Maria Rita forse non ha capito cosa ho scritto io ma penso esattamente come te e infatti ho scritto che (la colpa lo sappiamo tutti di chi è) ovvero dei grandi ma purtroppo ci sono ancora molte persone che continuano a giocare con questo virus è può leggere quello che ha scritto il sig.Franco e lui come al solito non si smentisce mai con i suoi commenti stupidi ma classici dei novax Rispondi a Rita

  • Angela colacicco ha scritto il 23 dicembre 2021 alle 15:47 :

    Ci sarebbe da dire tanto su questo teatro che hanno messo su i grandi i potenti .La cosa che più mi fa ridere è che sia le varianti sia i decessi è il parlare tanto sia la Gran Bretagna.Non si fa altro che incolpare quella nazione e chissà com'è l Italia ora è il modello per il mondo .Speriamo che non quartino l'Italia altrimenti povero mondo Rispondi a Angela colacicco

  • Maria Rita ha scritto il 22 dicembre 2021 alle 20:02 :

    Rita i bambini sono innocenti. C'é scritto anche nella Bibbia che le colpe dei genitori ricadono sui figli... Io non sono una virologa, se mi dicono di vaccinare un piccolo lo faccio, ma se poi vedo che i bambini si bucano con capitano Vaccino mentre ci sono milioni di ciuccioni non vaccinati e ancor più milioni di ultra ciuccioni con seconda dose a più di 5 mesi (che non hanno capito che sono contagiosi come i primi ma più pericolosi perché hanno il green pass incorporato senza tampone), inizio a pensare che c'è qualcosa che non torna... se penso ai piccoli 5 ore con le mascherine e i ciuccioni senza nei negozi penso che non sia moralmente giusto... se poi vedo Pregliasco Bassetti e Crisanti che cantano le canzoncine il sospetto diventa un'opinione ... andrà tutto a p... Rispondi a Maria Rita

  • Franco ha scritto il 22 dicembre 2021 alle 14:47 :

    Guarda caso il numero dei tamponi e quindi dei contagiati tra i ragazzi è aumentato non appena la Pfizer ha lanciato sul mercato il suo vaccino per 5-11enni. Che combinazione. Rispondi a Franco

    Michele ha scritto il 23 dicembre 2021 alle 19:53 :

    Continui a rispondere con le tue solite caxxxte sei veramente una persona senza un'anima!non sei un medico ne tantomeno uno scienziato quindi stai zitto Rispondi a Michele

    Manuela ha scritto il 23 dicembre 2021 alle 19:50 :

    Le solite frasi dei no-vax Rispondi a Manuela

    angela colacicco ha scritto il 24 dicembre 2021 alle 16:39 :

    Ma non lo vedi come ci prendono in giro, io ho fatto la 3 dose è portiamo la mascherina in giro.Sveglia altro che no vax Rispondi a angela colacicco

  • Rita ha scritto il 22 dicembre 2021 alle 11:41 :

    Come sempre!Anche nei mesi scorsi non hanno rivelato dove e quanti casi c'erano 😡 siamo stati noi a scriverlo su questo portale e siamo stati anche criticati e ci veniva detto (dove prendi queste notizie?) E quando hanno deciso di divulgare la notizia ormai in paese lo sapevamo tutti. Bravi continuate così 😡 ma una cosa è certa DEVONO VERGOGNARSI e non scaricare le colpe sui bambini perché la colpa lo sappiamo tutti di chi è!! Rispondi a Rita

  • Franco1 ha scritto il 22 dicembre 2021 alle 08:42 :

    Strano che non sia stato precisato se sono tutti bambini o c'è qualche operatore... Se fossero tutti bambini non sarebbe un incentivo alla vaccinazione dei più piccoli?... in ogni caso, speriamo che oggi non si siano organizzate nelle varie classi tagli di panettone, brindisi e momenti di allegria inevitabilmente senza mascherina perché, se poi ci dovesse essere nella stessa classe qualche focolaio, la scuola dovrà risponderne... chiaramente dovranno risponderne gli operatori scolastici non i bambini... Rispondi a Franco1

    Graziano ha scritto il 23 dicembre 2021 alle 13:30 :

    Troppo comodo scaricare tutto sulla scuola, un capro espiatorio per i geni della lampada che hanno ideato il Green pass, ovvero il lasciapassare per contagiati vaccinati mesi prima. Rispondi a Graziano

    Franco1 ha scritto il 23 dicembre 2021 alle 15:36 :

    Il green pass incorporato ai vaccinati è stata una scelta giusta. Serviva per far vaccinare le persone. Dai dati israeliani si sapeva dall'estate che il vaccino non copriva dal rischio contagio ma limitava solo le ospedalizzazioni che sono il vero problema. Ma questo è un virus a tendenza stagionale e non c'erano criticità di numeri. Ora che la situazione inizia a complicarsi metteranno la stretta anche sui vaccinati. A gennaio ci sarà l'obbligo vaccinale per lavorare e i no-rmna si vaccineranno con il novavax che è stato autorizzato solo per le prime dosi. Lascia perdere il circo televisivo dei virologi e dei politici, chi comanda ha le idee chiarissime per muoversi in questo caos. Non metteranno mai l'obbligo per i bambini. Al massimo la dad per tenere i numeri sotto controllo. Rispondi a Franco1