I due conviventi arrestati sono stati sottoposti agli arresti domiciliari a disposizione dell’A. G.. Dopo la convalida dell’arresto, il 42enne è stato tradotto presso la casa circondariale di Bari

Detenevano illegalmente oppio e sigarette di contrabbando, arrestati due insospettabili a Santeramo

K.R.S., indiano di 42 anni, venditore ambulante, e la sua convivente B.T. di anni 37, infermiera professionale, erano stati recentemente monitorati dagli uomini dell’Arma, per alcuni atteggiamenti sospetti tenuti dall’uomo

Cronaca
Santeramo giovedì 04 febbraio 2021
di La Redazione
Il materiale sequestrato ai 2 insospettabili
Il materiale sequestrato ai 2 insospettabili © Carabinieri

Due persone insospettabili sono state arrestate in Santeramo in Colle (BA) per spaccio di sostanze stupefacenti e contrabbando di tabacchi lavorati esteri.

K.R.S., indiano di 42 anni, venditore ambulante, e la sua convivente B.T. di anni 37, infermiera professionale, erano stati recentemente monitorati dagli uomini dell’Arma, per alcuni atteggiamenti sospetti tenuti dall’uomo durante la sua normale attività di vendita di oggettistica tipica del paese d’origine.

Per questo motivo il cittadino indiano è stato fermato e controllato dai Carabinieri della Stazione di Santeramo in Colle i quali hanno eseguito una mirata perquisizione presso il domicilio della coppia che ha confermato gli indizi fino ad allora raccolti. Nel garage di pertinenza e nell’abitazione dei due, è stata infatti rinvenuta un’ingente quantità di oppio essiccato per complessivi 28 chilogrammi, di cui ben 25 kg costituiti dai bulbi e infiorescenze della pianta e 3 kg della medesima già trasformata in polvere, confezionata in numerosi sacchetti pronti per essere immessi sul mercato. Inoltre sono stati trovati anche oltre 10 chilogrammi di tabacchi lavorati esteri, in parte sfuso ed in parte confezionato, importato clandestinamente e privo dei sigilli di Monopolio, pronti anch’essi per la vendita.

Nel corso dell’operazione è stato infine recuperato tutto l’occorrente per triturare, pesare e confezionare l’oppio, fra cui alcuni frullatori di uso domestico e 200,00 euro in contanti, ritenuti provento dell’attività illecita.

I due conviventi arrestati sono stati sottoposti agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Dopo la convalida dell’arresto, il 42enne è stato tradotto presso la casa circondariale di Bari.

Lascia il tuo commento
commenti