Chitarristi d’eccezione per fini padiglioni

Alta tecnica e bravura nel concerto per chitarra acustica con il nostro Nicola Albano ed il M° Franco Morone

Attualità
Santeramo martedì 28 aprile 2009
di Giovanni Zeverino
© santeramolive.it
A pochi mesi dalla sua costituzione l’Associazione Wonderful Life Organization World è uscita subito allo scoperto organizzando uno splendido concerto per chitarra acustica tenutosi nella serata di sabato 25 aprile nel salone della Parrocchia del S.S. Crocifisso.

Generalmente i saloni parrocchiali sono sinonimo di rappresentazioni amatoriali finalizzate a far trascorrere ai parrocchiani una serata di allegria, il concerto dello scorso sabato invece è uscito fuori dai soliti canoni ed ha regalato agli intervenuti quasi due ore di musica di alto livello. A richiamare in platea tanti intenditori di musica ed appassionati di chitarra, sono stati i nomi dei due musicisti che si sono esibiti: il bravissimo nostro concittadino M° Nicola Albano ed il M° Franco Morone definito il ‘’poeta mondiale della chitarra acustica’’

Per il Nicola Albano è stata un’occasione per presentare al pubblico alcuni brani di sua composizione (Giochi acustici, Luna, Fantasy, Pop style, Blues in G, Tokissimo), appena salito sul palco la sua timidezza si tagliava a doppia lama, scompariva appena le sue dita iniziavano a far vibrare le corde della chitarra per ritornare puntualmente subito dopo l’ultimo tocco.
‘’All blues’’ di Miles Devis è stato il pezzo nel quale Nicola si è esibito insieme al M° Morone. «Nicola è venuto a lezione da me – ha esordito Franco Morone mentre accordava la sua chitarra – ma appena l'ho ascoltato gli ho detto : ma cosa ti devo insegnare io che sei già bravo da solo ?» Un’affermazione condivisa a pieno dal pubblico che non ha esitato ad applaudire al termine di ogni esecuzione.

E’ stata poi la volta dell’esibizione solista del ‘’poeta’’ Morone, Calderai, Biogiardino, Giga, Nebbia alla valle, Giovanottina, Com' è bellu, The wedding walk on j.j., Cale's walk, Running home e Flowers from hayako le poesie musicali che ha tirato fuori magicamente dalla sua chitarra.
Una chitarra !?!  In realtà se si ascoltava la sua esibizione ad occhi chiusi era difficile immaginare che a suonare fosse solo ‘’una’’ chitarra. Le vibrazioni delle corde hanno ‘’imitato’’ ora un contrabbasso (Crazy basses) ed ora addirittura, in un middle, una cornamusa irlandese, e quando il suono era quello classico della chitarra acustica sembrava che a suonare fosse non una ma un gruppo di chitarre. Nessun accompagnamento, nessuna percussione, la sua orchestra era lui.

Sul finale Franco Morone ha dovuto dividere gli applausi del pubblico con sua moglie, Raffaella Luna, che con la sua stupenda voce ha cantato in lingua inglese (Where have all the flowers gone) in dialetto piemontese (Lullaby) ed in lingua francese (Playsir d' amour).

Anche se è una frase parecchio sfruttata in gergo giornalistico-teatrale una ‘’buona la prima’’ per l’Associazione WLO World è d’obbligo e se questi sono i presupposti ci aspettiamo di passare ancora delle stupende serate all’insegna della buona musica.

Il M° Franco Morone si è intrattenuto a Santeramo anche nella giornata di domenica 26 aprile. Presso la sede dell’Associazione nella mattinata ha tenuto un workshop con una ventina di ragazzi delle scuole medie, nel pomeriggio invece c'è stato un seminario al quale hanno partecipato 11 chitarristi di un buon livello musicale, ognuno di loro ha eseguito un proprio pezzo a riguardo del quale il Maestro ha aggiunto alcuni suoi suggerimenti.

Nel riquadro dell’approfondimento riportiamo alcune note biografiche, citazioni e partecipazioni rilevanti di Franco Morone, sul nostro Nicola Albano, vista la sua bravura, di certo non mancheranno occasioni per ritornare a parlare.
Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • fbasile ha scritto il 28 aprile 2009 alle 11:38 :

    ... lasciare la vetrina agli altri, ma senza di lui non si farebbe niente. Io so quale filosofia è dietro il WLO World perchè conosco Pasquale da anni e posso garantirvi che è una fortuna per voi santermani (io sono di Altamura) avere una persona così! Grazie sig. Zeverino per l'attenzione che sta dedicando a questa associazione, ma era doveroso, per me, porre in risalto la "mente creatrice che accomuna le diversità" di questo percorso favoloso! A presto. Francesco Basile Rispondi a fbasile

  • fbasile ha scritto il 28 aprile 2009 alle 11:37 :

    Bellissimo articolo, ma mi permetto di porre l'accento su un passaggio posto come per inciso e che per inciso non può passare. Come mai è stato possibile partecipare a questi eventi (concerto e seminario) ora e mai prima d'ora a Santeramo? Ho conosciuto Pasquale Viscanti, una persona Meravigliosa e Uomo di Cultura così come lo è la sua associazione e non solo nel nome. Immaginate che è tanto umile che non è stato citato in questo articolo perchè preferisce (continua ....) Rispondi a fbasile

  • elsy63 ha scritto il 28 aprile 2009 alle 08:58 :

    Bravi! Rispondi a elsy63