Monopattini, segway, hoverboard, monowheel e ogni altro piccolo veicolo elettrico che può incentivare la mobilità sostenibile

Biciclette e monopattini elettrici, ecco come richiedere il bonus da 500 euro del Governo

Previsto, nel DL Rilancio un buono per l'acquisto di bici, anche a pedalata assistita, ma non solo

Attualità
Santeramo mercoledì 20 maggio 2020
di La Redazione
Biciclette e monopattini elettrici, ecco come richiedere il bonus da 500 euro del Governo
Biciclette e monopattini elettrici, ecco come richiedere il bonus da 500 euro del Governo © n.c.

Il Governo, tramite i Ministeri delle Infrastrutture e dei Trasporti e dell'Ambiente, mette a disposizione – nel cosiddetto DL Rilancio - un buono per l'acquisto di biciclette (anche a pedalata assistita) monopattini, segway, hoverboard, monowheel e ogni altro piccolo veicolo elettrico oltre ad un contributo per l'utilizzo dei servizi di sharing mobility che può essere utile alla causa di incentivare la mobilità sostenibile

Come funziona

Il bonus potrà coprire fino al 60% della spesa d'acquisto entro un massimo di 500 euro, e spetta a tutti i cittadini che abbiano compiuto almeno 18 anni e che vivano nei comuni con popolazione superiore a 50mila abitanti, capoluoghi di provincia e Città Metropolitane come quella di Bari (nella quale di diritto figura anche Santeramo). Il bonus avrà efficacia retroattiva e potranno richiederlo tutti coloro che hanno fatto acquisti a partire dal 4 maggio. In alternativa, il buono potrà essere richiesto in forma digitale prima dell'acquisto, in via telematica, non appena sarà attiva l'applicazione web che in questi giorni sta preparando il Ministero dell'Ambiente.

Come richiedere il contributo

Sarà necessario – per richiedere il contributo - conservare il documento giustificativo di spesa e accedere con lo Spid (Sistema Pubblico di Identità Digitale) all'applicazione web non appena sarà pronta, cioè entro 60 giorni dalla pubblicazione del provvedimento sulla Gazzetta Ufficiale). Bisognerà inserire i propri dati, indicare il mezzo o il servizio da acquistare e la piattaforma genererà il buono spesa da consegnare ai fornitori autorizzati, insieme al saldo a proprio carico, per ritirare il bene o godere del servizio individuato. L'acquirente dovrà a questo punto pagare solo la differenza.

Fino a quando si potrà richiedere

Le disposizioni rimarranno in vigore fino al 31 dicembre 2020 (o all'esaurimento dei 120 milioni di euro stanziati per questo specifico capitolo), e il bonus potrà essere usato una sola volta per ogni cittadino.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Letizia scarpellino ha scritto il 20 maggio 2020 alle 09:05 :

    Se la bicicletta è già stata pagata, il rimborso avviene lo stesso? Rispondi a Letizia scarpellino