Festeggiamenti civili rinviati al prossimo anno

Sant'Erasmo 2020, annullate le manifestazioni civili

Salvaguardata la sola celebrazione religiosa del 2 giugno, presieduta dal vescovo Mons. Giovanni Ricchiuti, all'interno della Chiesa di Sant'Erasmo, alla presenza del sindaco.

Attualità
Santeramo giovedì 30 aprile 2020
di La Redazione
Sant'Erasmo
Sant'Erasmo © SanteramoLive.it

E' stato firmato da poche ore dal Presidente delle Feste Patronali, Raffaele Sergio, dal Parroco della Chiesa Matrice, don Vito Nuzzi e dal sindaco di Santeramo, Fabrizio Baldassarre, in accordo con le Autorità Civili e le Forze dell'ordine, un documento che rinvia tutti i festeggiamenti civili per la festa del Santo Patrono al prossimo anno. Notizia confermata anche dalla diretta dei tre sulla pagina Facebook del sindaco, nella mattina del 30 aprile.

La nostra Redazione aveva "smosso le acque" sulla questione già alcuni giorni fa con un articolo circa le incertezze sulla celebrazione della tanto attesa festa patronale.

Tenuto conto della situazione di emergenza sanitaria e dei tempi ormai ristretti per l'organizzazione della festa, nonché del Decreto Vescovile n.43/20 che afferma che "restano sospese tutte le espressioni della pietà popolare e le processioni", verrà salvaguardata la sola celebrazione religiosa del 2 giugno. La Messa sarà presieduta dal vescovo Mons. Giovanni Ricchiuti, attenendosi alle norme anti-contagio vigenti, all'interno della Chiesa di Sant'Erasmo, alla presenza del sindaco in rappresentanza della cittadinanza. Tutti i festeggiamenti civili sono quindi rinviati al prossimo anno.


Lascia il tuo commento
commenti