Emergenza sanitaria e lavoro

Emergenza Coronavirus, Confesercenti-Terra di Bari chiede sospensione tasse comunali sulle attività

La Confesercenti - Terra di Bari ha inviato, nella giornata di ieri, a tutti i sindaci dei Comuni della Provincia di Bari

Attualità
Santeramo giovedì 26 marzo 2020
di La Redazione
Emergenza Coronavirus, Confesercenti-Terra di Bari chiede sospensione tasse comunali sulle attività
Emergenza Coronavirus, Confesercenti-Terra di Bari chiede sospensione tasse comunali sulle attività © n.d.

La Confesercenti - Terra di Bari ha inviato, nella giornata di ieri, a tutti i sindaci dei Comuni della Provincia di Bari una nota con la quale richiede alle singole Amministrazioni di mettere in atto una serie di agevolazioni di carattere fiscale e di semplificazione di iter burocratici per le attività commerciali duramente colpite dalle misure di contenimento del contagio epidemiologico da COVID-19, emesse dal Governo nelle ultime settimane.

Confesercenti ha infatti sottoposto queste proposte:

  • per i fitti attivi relativi ai locali ad uso non abitativo di proprietà comunale, di disporrel‘esenzione dal pagamento del canone di locazione, per il periodo in cui i DPCM hanno disposto la chiusura delle attività;
  • di disporre l’esenzione dal pagamento TOSAP per tutto il periodo in cui i DPCM hanno disposto la chiusura delle attività interessate, ivi incluse quelle operanti nei mercati in sede fissa. In particolare, con riferimento al canone temporaneo per i “dehors”, relativo al periodo di chiusura e già versato, prevedere la possibilità di utilizzare in compensazione (anche parziale) sul canone ancora dovuto o per successive concessioni;
  • In relazione alle concessioni per l’occupazione del suolo pubblico con “dehors” rilasciate per l’anno 2019, prevedere, su istanza semplice a mezzo PEC da parte del titolare della concessione, il rinnovo automatico della stessa ed alle stesse condizioni;
  • Che per le attività colpite venga prevista la riduzione massima possibile dell’aliquota IMU applicata, visto il mancato godimento per alcune settimane, da parte dell’attività imprenditoriali, dell’utilizzo dell’area commerciale;
  • al fine di compensare (anche parzialmente) il periodo di chiusura delle attività produttive sul territorio, l’erogazione di Agevolazioni alle imprese per:
  • pagamento TARI anno 2020 (prevedere una rimodulazione nel calcolo, facendo riferimentoai reali mesi di apertura delle attività o in alternativa applicando una tariffa agevolata che compensi il disagio sopravvenuto);
  • Contributo Affitto e Utenze commerciali;
  • Interventi di sostegno al reddito per titolari di P. Iva del settore privato.

Come ha specificato la Presidente della Confesercenti - Terra di Bari, Raffaella Altamura «è necessario che ogni amministratore, a qualsiasi livello, prenda atto del momento drammatico che stanno vivendo quelle attività commerciali che vivono esclusivamente di un'economia di cassetto e che hanno visto improvvisamente azzerarsi ogni possibilità di incasso, a fronte di oneri e scadenze che invece restano fisse e invariate. Abbiamo sentito pertanto la necessità di invitare i Sindaci, su esperienze già messe in atto in altre parti d'Italia, a far sentire la prossimità rispetto al mondo produttivo cittadino, perchè questo aiuterà anche a poter fare accettare con maggiore serenità la proroga dei termini temporali delle restrizioni, ormai alle porte».


Lascia il tuo commento
commenti