Torna in 5mila piazze italiane “La Mela di Aism”

Tornano le mele per la lotta alla sclerosi multipla

L’iniziativa si svolgerà anche a Santeramo in piazza Garibaldi nel pomeriggio di oggi e nella giornata di domani 6 ottobre

Attualità
Santeramo sabato 05 ottobre 2019
di La Redazione
Tornano le mele per la lotta alla sclerosi multipla
Tornano le mele per la lotta alla sclerosi multipla © n.d.

Torna in 5mila piazze italiane “La Mela di Aism” e lo fa a partire da venerdì 4 ottobre – giornata del Dono Day. Fino a domenica 6 ottobre 13mila volontari dell’Associazione italiana Sclerosi multipla distribuiranno oltre 4 milioni di mele. Questo frutto è diventato il simbolo della lotta alla sclerosi multipla, malattia che colpisce principalmente i giovani e di cui non si conoscono ancora le cause e non esiste la cura definitiva.
A fronte di una donazione minima di 9 euro si potrà portare a casa un sacchetto da 1,8 kg di gustose mele rosse, verdi e gialle.

L’iniziativa si svolgerà anche a Santeramo.
In piazza Garibaldi, infatti, dalle ore 17:00 alle ore 20:00 verrà posizionato un gazebo ad opera di volontari.
Lo stesso gazebo sarà nuovamente presente domani, 6 ottobre, dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 17:00 alle ore 20:00.

L’iniziativa la Mela di Aism si svolge sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica con il patrocinio della Fondazione Pubblicità Progresso.
Accanto alla manifestazione in piazza per garantire il sostegno a progetti di ricerca legati alla forma progressiva di sclerosi multipla, la forma più grave, a oggi orfana di trattamenti efficaci vi è anche il 45512: il numero solidale di Aism. Gli importi della donazione saranno di 2 euro da cellulare personale Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, Iliad, CoopVoce, Tiscali; di 5 euro da chiamata da rete fissa TWT, Convergenze e PosteMobile; di 5 o 10 euro da chiamata da rete fissa TIM, Vodafone, Wind Tre, Fastweb, e Tiscali.

I fondi raccolti con la Mela di Aism andranno alla ricerca e in particolare a importanti progetti per trovare la causa e la cura risolutiva per la sclerosi multipla e per implementare i servizi dedicati ai giovani i più colpiti dalla malattia.

La sclerosi multipla è una grave malattia del sistema nervoso centrale, cronica, imprevedibile e spesso invalidante, la sclerosi multipla si manifesta per lo più con disturbi del movimento, della vista e dell’equilibrio, seguendo un decorso diverso da persona a persona. In Italia, ogni anno 3.400 persone vengono colpite dalla sclerosi multipla. Una nuova diagnosi ogni 3 ore. Delle 122mila persone con Sm, il 10% sono bambini e il 50% sono giovani sotto i 40 anni. È la seconda causa di disabilità nei giovani dopo gli incidenti stradali. L’Italia è il Paese a rischio medio-alto di sclerosi multipla: è di oltre 5 miliardi di euro l’anno il costo sociale medio della malattia. È una emergenza sanitaria e sociale.

Lo chef Alessandro Borghese (nella foto) è il testimonial consolidato di “La Mela di Aism”. In una nota l’associazione esprime il suo ringraziamento a tutti gli “amici di Aism” che come in tutte le occasioni anche su “La Mela di AISM” sostengono l’Associazione con una staffetta social e all’iniziativa per sensibilizzare l’opinione pubblica. Insieme a Chef Borghese, volti noti come la nostra madrina Antonella Ferrari, attrice, il tenore Marco Voleri e il ballerino Ivan Cottini, tutte persone con SM. Partecipano tante donne del mondo dello spettacolo, della musica, del giornalismo e della cultura come Chiara Francini, Enrica Bonaccorti Paola Marella, Marisa Passera, Francesca Romana Barberini, Gaia Tortora, Barbara Tabita, Elena Ballerini, Nicoletta Romanoff, Georgette Polizzi, Annalisa Flori, Laura Brioschi, Francesca Alotta, Silvia Lega insieme alle giovanissime Eleonora Gaggero, Jenny De Nucci, Alice Paba. Anche numerosi uomini del mondo dello sport e dello spettacolo giocano a favore della ricerca e sono Gianluca Zambrotta, Serse Cosmi, Ciccio Graziani, Massimo Caputi, Massimiliano Rosolino, Max Laudadio, Nando Paone, Gianluca Gazzoli, Antonio Perfetto, Massimo Bagnato, Dado, Stefano Fresi, Alberto Mezzetti, gli Ex - Otago, Piero Mazzocchetti, Paolo Cutuli, Paolo Sottocorona e Rudy Michelini pilota di Rally.

Lascia il tuo commento
commenti