Verde pubblico, attrezzature e arredi urbani

Adozione delle aree verdi urbane, al via il progetto anche a Santeramo

I privati sono chiamati a prendersi cura del verde pubblico manutenendo e migliorando le aree comunali.

Attualità
Santeramo sabato 10 agosto 2019
di La Redazione
I cittadini chiamati a manutenere le aree verdi cittadine
I cittadini chiamati a manutenere le aree verdi cittadine © n.c.

Prende finalmente vita il progetto, adottato già da diversi anni in molte città italiane, che prevede una sorta di “adozione” da parte di privati (imprese, associazioni...) di aree verdi comunali al fine di manutenerle e renderle uno spazio dignitoso per l’ambiente, ma anche per gli stessi cittadini chiamati in prima persona a maggiore responsabilità.

Nel merito della proposta di deliberazione del “Regolamento per l'utilizzo e la gestione delle aree verdi del comune di Santeramo” si parla di manutenzione di tipo ordinario (sistemazione, ordine e pulizia di area verde e arredi annessi senza alterarne il perimetro e la fisionomia), migliorativo (una nuova progettazione dell'arca con la collocazione di fiori, alberi, arbusti e siepi ed eventuale inserimento di nuovi arredi urbani, il tutto nel rispetto della normativa vigente e con le modalità stabilite di concerto con il competente Ufficio del Comune) ed anche l’eventuale inserimento di orti (destinati alla sola coltivazione di ortaggi, piccoli frutti, fiori ed erbe aromatiche ad uso del soggetto adottante. In quest'ultimo caso, l'assegnazione delle aree avverrà con successivo ed autonomo provvedimento, nel momento in cui l'Amministrazione Comunale avrà individuato aree idonee a tale finalità.). Escluse, senza la dovuta autorizzazione, manifestazioni e attività a scopo di lucro senza le dovute autorizzazioni. La durata della convenzione per l'adozione delle aree verdi e spazi pubblici non può superare due anni decorrenti dalla data di sottoscrizione della convenzione stessa e può essere rinnovata.

Presso l'Ufficio Ambiente e nell'apposita sezione dedicata del silo internet comunale, sarà possibile consultare l'elenco delle aree e spazi a verde pubblico disponibili per l'adozione, ed è possibile anche proporre aree non diverse che saranno valutate dall’ufficio predisposto. La richiesta di adozione dovrà essere presentata all'Ufficio Ambiente del Comune, secondo il modello denominato "Richiesta di adozione''. I criteri adottati per la valutazione delle richieste saranno: ordine temporale di presentazione delle domande, completezza della documentazione, qualità del progetto.

Inoltre, tutti i cittadini saranno chiamati a rispettare al meglio il verde pubblico, come da apposito regolamento. Chiunque non osservi le disposizioni sarà soggetto alla sanzione da € 25,00 a € 200,00.

Lascia il tuo commento
commenti