L'evento affronterà la problematica del gioco d'azzardo

“Gambling: una dipendenza senza sostanza”, il 20 luglio convegno al palazzo marchesale

L'evento, organizzato dall'associazione Edon'è, si svolgerà con inizio alle ore 18:30, presso l’atrio “25.000 Ducati”

Attualità
Santeramo martedì 16 luglio 2019
di La Redazione
Gioco d'azzardo
Gioco d'azzardo © n.c.

Il prossimo 20 luglio, con inizio alle ore 18:30, presso l’atrio “25.000 Ducati” del Palazzo Marchesale si svolgerà un convegno dal titolo “Gambling: una dipendenza senza sostanza” promosso dall' on. Nunzio Angiola e organizzato dall’associazione Edon'è, .

A darne comunicazione, alla nostra Redazione, è il presidente dell’associazione organizzatrice e responsabile progetto No Slot del Comune di Santeramo in Colle, Giusy De Vivo.

Il tavolo di lavoro inizierà con i saluti istituzionali del sindaco Fabrizio Baldassarre cui seguiranno gli interventi degli assessori Caponio e Colacicco. A seguire la relazione del deputato pentastellato Nunzio Angiola.

Sarà questo un convegno dalla duplice veste: da una parte le istituzioni che spiegheranno i regolamenti che disciplinano la lotta al gioco d’azzardo, dall'altro i professionisti che spiegheranno come individuare i cittadini in difficoltà e quali strategie attuare per arginare e combattere questa problematica.

La spiegazione riguardo le direttive regionali, nonché lo stato delle varie iniziative messe in campo dalla ASL sul territorio, sia da un punto di vista sociologico che psicologico, saranno affrontate dalla dott.ssa Domenica Munno e Dott. Gaetano Vavalle. Ad introdurre la parte medica e psichiatrica, le letture di alcuni brani significativi della letteratura mondiale con sottofondo la performance dell’attrice Cinzia Clemente accompagnata, alla chitarra, da Nicola Albano.

Gli ultimi due interventi saranno tesi a sviscerare la componente psichiatrica e criminologica del giocatore con lo psichiatra, poeta e musicista Gianpaolo Mastropasqua. Il ruolo del gioco, diventato da sociale ad asociale e privato, sarà curato dalla psicologa Sonia Fanuli. Dopo lo spazio dedicato agli interventi del pubblico, la parola passerà all’intrattenimento musica con il Intro Jazz duo con la cantante Eleonora Zeverino e il chitarrista Nicola Albano.

Lascia il tuo commento
commenti