Il cuore e i due reni saranno trapiantati proprio nel nosocomio del capoluogo, mentre il fegato è stato inviato all’Istituto ISMETT di Palermo

Trapianto d'organi al Miulli: il gesto di grande fraternità di un ragazzo di 21 anni

L’intervento è stata possibile grazie al gesto di profonda generosità di un ragazzo di 21 anni, che aveva espresso consenso in vita affinché potesse avvenire questo speciale atto di responsabilità sociale

Attualità
Santeramo sabato 06 luglio 2019
di La Redazione
Trapianto d'organi al Miulli: il gesto di grande fraternità di un ragazzo di 21 anni
Trapianto d'organi al Miulli: il gesto di grande fraternità di un ragazzo di 21 anni © Ospedale Miulli

Ques'oggi l’equipe della UOC di Anestesia e Rianimazione del Miulli diretta dal dott. Pierpaolo Ciocchetti e coordinata dal dott. Ovidio Miccolis ha condotto ha termine una procedura di donazione di organi a scopo di trapianto terapeutico.

L’intervento - come si legge in una nota diffusa dall'Ospedale Miulli - è stata possibile grazie al gesto di profonda generosità di un ragazzo di 21 anni, che aveva espresso consenso in vita affinché potesse avvenire questo speciale atto di responsabilità sociale.

La procedura è stata realizzata anche grazie al lavoro degli anestesisti del Miulli diretti dal dott. Delmonte e alla collaborazione con le equipe chirurgiche del Policlinico di Bari.

Il cuore e i due reni saranno trapiantati proprio nel nosocomio del capoluogo, mentre il fegato è stato inviato all’Istituto ISMETT di Palermo.

Lascia il tuo commento
commenti