Unione Ex Allievi di don Bosco “don Nicola Palmisano”

"Io ho un sogno", il nuovo progetto dell'oratorio salesiano di Santeramo

Durante la conferenza di mercoledì 16 gennaio sarà presentato anche il concorso fotografico a premi.

Attualità
Santeramo mercoledì 16 gennaio 2019
di Barbara Colapinto
Io ho un sogno
Io ho un sogno © Unione ex Allievi - Oratorio Salesiano Santeramo

Quali opportunità di elaborare, rincorrere e realizzare i propri sogni hanno i giovani?

L’Unione ExAllievi/e di don Bosco “don Nicola Palmisano” e l’Oratorio Salesiano di Santeramo, in collaborazione con la dott.ssa Marianna Pacucci, sociologa, se lo sono già chiesti anni fa, nel realizzare l’indagine sfociata nel libro: “La condizione giovanile ed i processi educativi in territorio di Santeramo”.

Oggi, tornano a domandarselo con l’iniziativa “Io ho un sogno”, un progetto che vede protagonisti i giovani, siano essi o no di Santeramo, coinvolti in un concorso fotografico ed in rappresentazioni teatrali.

Il progetto si articola in tre momenti: una conferenza sul tema “Il sogno come progetto di vita”, mercoledì 16 gennaio; un concorso fotografico a premi ed a partecipazione gratuita “Un sogno, un obiettivo”, rivolto a ragazzi/e tra i 14 ed i 25 anni, aperto dal 17 al 27 gennaio; una serata-spettacolo “Una festa da sogno”, domenica 3 febbraio, in occasione dei festeggiamenti di San Giovanni Bosco, nella quale avranno spazio le performance teatrali e la premiazione dei vincitori del concorso fotografico e vi saranno testimonianze importanti su grandi sogni realizzati.

È solo l’avvio di un intervento più ampio che prevede ulteriori iniziative, impostate sullo stesso format, tutte su tematiche di interesse dei giovani.

Il via a questo importante percorso: la conferenza di mercoledì 16 gennaio, ore 19:00, presso la sala Fistola dell’Ostello Mamre, Salesiani Santeramo.

Con essa si vuole dare ai giovani l’opportunità di riflettere sul sogno come importante slancio motivazionale, senza trascurare di fornire loro elementi affinché credere nei propri sogni non appaia un’utopia.

Interverranno:

il delegato salesiano ExAllievi/e, don Peppino Resta, che ricorderà come per don Bosco un sogno sia stato l’inizio della sua opera rivolta ai giovani; la dott.ssa Marianna Pacucci, sociologa, che aiuterà ad inquadrare l’importanza del sogno come progetto di vita; il sindaco di Santeramo, Prof. Fabrizio Baldassarre, che sarà disponibile a domande poste dai giovani.

Vi saranno testimonianze di persone che hanno creduto nei propri sogni:

Stefano Caccavari ed Alberto Paglialunga, entrambi video-intervistati dai ragazzi dell’Oratorio Salesiani Santeramo.

Stefano Caccavari: a 27 anni riesce, a capo di un movimento di protesta, ad evitare la realizzazione nel proprio paese calabrese, della più grande discarica in Italia, la seconda in Europa, poiché “le carte non erano in regola” e di lì a far nascere i primi “Orti di famiglia” ed il recupero di vecchi mulini in pietra, “Mulinum”, nonché la realtà “Riparte il futuro”, che da anni si batte per sconfiggere la corruzione nel nostro paese.

Alberto Paglialunga, giovane salentino che, partendo dal proprio pc nel garage di casa sua, è diventato titolare della Deghi Spa, leader nella vendita on line di prodotti per il settore “Mobili & arredi” aggiudicandosi a Milano il Premio Negozio Web Italia 2018-2019, spuntandola sull’altra finalista, il colosso svedese Ikea.

In occasione della conferenza sarà presentato il concorso fotografico. Modera l'incontro, il dott. Emilio Leone, ex Allievo Salesiani Santeramo. Coordinamento progetto: dott.ssa Rosanna Valeriano.

Per informazioni più dettagliate sul progetto e sul concorso fotografico visitate il sito www.oradonbosco.it o inviate una email all'indirizzo iohounsognorv@gmail.com.

Lascia il tuo commento
commenti