Uso dell'auto per sole necessità

Operazioni della neve in corso, il sindaco: «Evitate l'uso dell'auto, s'intralciano le operazioni»

L'appello del primo cittadino che chiede ai cittadini di transitare a piedi magari approfittando anche dei Saldi. Il traffico stradale lungo le strade principali causa ritardi e problemi nelle operazioni.

Attualità
Santeramo sabato 05 gennaio 2019
di La Redazione
Il sindaco Baldassarre
Il sindaco Baldassarre © Marcelo Di Gesù

Sono in corso, approfittando della tregua meteo delle ultime ore, le operazioni di rimozione della neve e della conseguente salatura per evitare la formazione del ghiaccio.

A tal proposito, quindi, il sindaco di Santeramo fa un appello alla cittadinanza.

“Chiedo, cortesemente, a tutti i concittadini di evitare il più possibile di circolare con le auto per le vie del paese creando flussi di traffico notevole».
«Comprendo – continua il sindaco - che, per via dei diversi giorni di blocco, in molti abbiano sentito la necessità di uscire ma il congestionamento stradale con le auto crea pesanti disagi alle operazioni di rimozione da parte degli spalaneve al lavoro per liberare le strade fondamentali, punti critici».

«Confinate l’uso dell’auto a casi di esclusiva necessità e di limitarsi a circolare in paese a piedi approfittando anche dell’avvio dei saldi per spendere a Santeramo».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Nicola Barberio ha scritto il 05 gennaio 2019 alle 22:28 :

    In relazione ai mutamenti climatici che hanno interessato le nostre aree geografiche negli ultimi anni,sarebbe proficuo prevedere in anticipo queste situazioni peraltro preannunciate dai bollettini meteo ufficiali (che credo siano nella disponibilità degli uffici preposti a garantire sicurezza);é inutile specificare che per poter percorrere le strade del paese a piedi e provvedere a qualsiasi primaria esigenza, sarebbe opportuno farlo in sicurezza.Ad oggi ore 19.30, l'80% delle strade erano completamente innevate, per non parlare delle provinciali che collegano i paesi limitrofi..impercorribili e pericolosissime...a mio parere trattandosi di situazioni limitate a qualche settimana dell'anno, sarebbe piú risolutivo provvedere in anticipo allo spargimento del sale,e credo costerebbe meno Rispondi a Nicola Barberio