L'associazione ha raccolto diverse segnalazioni da parte dei cittadini

Buste e contenitori per la differenziata, Cittadinanzattiva segnala disservizi

Il sindaco Baldassarre assicura la pronta risoluzione del problema. Il punto di consegna sarà ubicato presso l’Isola Ecologica nel frattempo che la ASV si doti di macchinari per la distribuzione automatizzata

Attualità
Santeramo venerdì 07 dicembre 2018
di La Redazione
La fila all'Info Point per la differenziata
La fila all'Info Point per la differenziata © SanteramoLive.it

Continuano i disservizi legati all’espletamento del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti.
Ancora una volta la problematica relativa alla distribuzione di buste e contenitori per la differenziata.

Già ad ottobre si erano registrate lunghe code presso l’info point di piazza Papa Giovanni Paolo II.

Ad intervenire, questa volta, sulla vicenda è il movimento Cittadinanzattiva dopo aver raccolto presso la propria sede numerose segnalazioni

Secondo le segnalazioni raccolte da Cittadinanzattiva la sola giornata di martedì pomeriggio non può soddisfare le esigenze della comunità, costringendo i cittadini a code estenuanti e a volte anche improduttive. In quanto in diversi casi dopo due ore di fila non si è riusciti ad ottenere la fornitura, per esaurimento scorte o conclusione dell’orario di sportello.

L’associazione, inoltre, lamenta la mancata erogazione delle buste in modo gratuito alle associazioni ODV e la scarsa disponibilità del personale preposto alla distribuzione.

«Non vorremmo – scrive Cittadinanzattiva in una nota inviata in Redazione - che tale disservizio porti le persone a non fare la raccolta differenziata, oppure che i cittadini siano costretti a rifornirsi delle buste acquistandole privatamente, come già accade».

«A nostro modo di vedere – si legge nella nota con la quale Cittadinanzattiva sollecita l’Amministrazione comunale a prendere provvedimenti nel più breve tempo possibile - sarebbe opportuno aumentare i giorni di apertura dello sportello in modo tale da soddisfare l’utenza, oppure distribuire le buste porta a porta o meglio ancora munirsi di distributore automatici, come in diverse città già avviene.


«Proprio alcuni giorni fa –commenta il sindaco Baldassarre interessato della vicenda dalla nostra Redazione - ho ribadito al direttore della ASV di intervenire per risolvere il problema della distribuzione delle buste. Non è accettabile che la distribuzione avvenga solo un pomeriggio a settimana nell’atrio dell’ufficio anagrafe».

«Il servizio – commenta il primo cittadino – va rimodulato sia identificando un nuovo luogo di distribuzione che nei giorni ed orari di apertura».

«Attualmente, di concerto con la ditta – stiamo lavorando per spostare temporaneamente il servizio presso l’Isola Ecologica – alla zona industriale - così da legarlo all’orario di apertura del centro comunale di raccolta».

«La ASV, posso confermarlo, si sta già muovendo per l’acquisto di macchinari per la distribuzione automatica dei sacchetti ma è necessario ancora tempo tenendo conto che la ASV, nella sua qualità di azienda municipalizzata, deve rispettare un inter procedimentale per effettuare acquisti in completa trasparenza. Abbiamo chiesto loro, ugualmente, di accelerare quanto più possibile l’acquisto».

Lascia il tuo commento
commenti