La protesta

Consorzi di Bonifica, quest'oggi il presidio della Coldiretti in via Capruzzi

Sit-in davanti alla sede della Regione Puglia che domani in Consiglio discute nuovamente la riforma dei Consorzi

Attualità
Santeramo martedì 04 dicembre 2018
di La Redazione
Consorzio di bonifica
Consorzio di bonifica © nc

Giungeranno da tutta la Puglia gli agricoltori di Coldiretti per il presidio in Via Capruzzi, quest'oggi , a partire dalle ore 9,30, in occasione della seduta del Consiglio regionale che all’ordine del giorno porta anche la discussione della proposta di modifica della legge di riforma dei Consorzi di Bonifica commissariati del consigliere Pentassuglia, approvata dalla IV^ Commissione consiliare permanente che, tra l’altro, scongiura il passaggio ad Acquedotto Pugliese del controllo tecnico della gestione irrigua.“Vedremo se la politica avrà il coraggio, guardandoli in faccia, di dire agli agricoltori, cittadini anch’essi di questa regione, che già pagano per i servizi della bonifica di cui beneficiano gratuitamente anche gli urbani, che se dovesse passare questa inaccettabile linea, dovranno pagare ad AQP un prezzo dell’acqua maggiorato del 10% di IVA, passando ad una filosofia e gestione commerciale, senza risolvere in alcun modo la questione ben più grave e complicata dei debiti dei Consorzi, creati non dagli agricoltori, ma dalla stessa politica”, annuncia il Presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia.

Al presidio parteciperà, tra gli altri, il Direttore dell’Associazione Nazionale Consorzi di gestione e tutela del territorio e acque irrigue, Massimo Gargano, a capo di una delegazione dei rappresentanti di tutti i Consorzi d’Italia, esempi di una gestione della bonifica integrale efficace ed evidentemente possibile con l’autogoverno del mondo agricolo.

Lascia il tuo commento
commenti