Un’operazione, questa, che a detta dell’amministrazione comunale viene definita come “la più importante operazione di rifacimento del manto stradale mai effettuata nella nostra città”.

Bitumazione strade, al via le operazioni su corso Italia e corso Tripoli

Questo primo step di rifacimento della sede stradale terminerà il 31 maggio come da comunicazione dell’assessore ai Lavori pubblici, Marsico

Attualità
Santeramo lunedì 23 maggio 2022
di La Redazione
Bitumazione strade, al via le operazioni su corso Italia e corso Tripoli
Bitumazione strade, al via le operazioni su corso Italia e corso Tripoli © n.d.

Hanno preso avvio, da questa mattina, le operazioni che porteranno – nei prossimi giorni – al rifacimento del manto stradale cittadino.

Le operazioni, attualmente, considerata l’imminente Festa patronale riguarderanno corso Italia e corso Tripoli e successivamente altre 60 strade comunali.

Un’operazione, questa, che a detta dell’amministrazione comunale viene definita come “la più importante operazione di rifacimento del manto stradale mai effettuata nella nostra città”.

Questo primo step di rifacimento della sede stradale terminerà il 31 maggio come da comunicazione dell’assessore ai Lavori pubblici, Marsico.

Il piano di restilyng prevede inoltre il rifacimento delle strisce pedonali e la sostituzione della segnaletica verticale obsoleta.

Gli interventi sono finanziati con quasi 700mila euro provenienti dalla Regione Puglia (programma “Strada per strada”) e 125mila euro messi a disposizione da parte del ministero dei Trasporti.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • angela colacicco ha scritto il 27 maggio 2022 alle 07:12 :

    Senza parole Rispondi a angela colacicco

  • Qualcuno LE BRUTTE FIGURE - il marketing non è il bilancio - parte 2 - la Labarile ha letto quello che ha postato? Meriti il mio sostegno? ha scritto il 25 maggio 2022 alle 16:01 :

    Parla di FONDO DI CASSA (n.b. non di liquidità) per 8,6 milioni perché probabilmente ci mette dentro i finanziamenti del PNRR ecc. riconosciuti ma non ancora liquidati. Il netto? Un illusionista che parla di MAGIA. Per me è la dimostrazione del suo FALLIMENTO. Dice: "Un'Amministrazione sana non spende soldi che non ha" - FUFFA - Un buon padre di famiglia amministra diligentemente le risorse a sua disposizione e se CAPACE si indebita pure per investimenti che fanno crescere. Non mortifica la sua famiglia, se può evitarlo. Baldassarre ti sei affrettato a pagare il debito in un anno (e non in 3), hai coperto i crediti di dubbia esigibilità in 2 anni (e non in 15), per farlo hai tagliato i servizi ecc. (es. v. C.so Tripoli) e hai mandato pure tu a puxxxxe l'economia del paese. Vai va. Rispondi a Qualcuno LE BRUTTE FIGURE - il marketing non è il bilancio - parte 2 - la Labarile ha letto quello che ha postato? Meriti il mio sostegno?

  • Qualcuno LE BRUTTE FIGURE - parte 1 - come trasformare le coperture per CREDITI di dubbia esigibilità in DEBITI ereditati ha scritto il 25 maggio 2022 alle 15:57 :

    Leggete sul sito M5S: il DISAVANZO ereditato (no buco) era di appena 1,04 milioni per investimenti (debiti legittimi) da ripianare entro il 2019 (in 3 anni) ma ripianato IN UN ANNO nel 2018 (quindi nessun problema). Durante il 2019 (suo mandato) per legge ha dovuto dare COPERTURA AI CREDITI (n.b. no debiti) di dubbia esigibilità per 2,3 milioni, disponeva di 15 anni ma ha deciso di farlo in 2 anni. Come fa a dire che ha ereditato un macigno (n.b. ora non lo chiama più debito o buco) di 3,3 milioni (aveva sparato oltre 4 milioni) che ha ripianato in pochissimo tempo (deprimendo l'economia locale durante la crisi)? Da oltre 4 siamo arrivati a 5,6 milioni di accertamenti di cui ha incassato solo 1,6 milioni (pensavo meno), gli altri 4 diventeranno crediti di dubbia esigibilitá. Rispondi a Qualcuno LE BRUTTE FIGURE - parte 1 - come trasformare le coperture per CREDITI di dubbia esigibilità in DEBITI ereditati

  • Franco ha scritto il 23 maggio 2022 alle 19:46 :

    I privati rompono le strade per i loro appalti e poi il Comune deve ripararle coi soldi dei cittadini. Rispondi a Franco

    raffaele ha scritto il 24 maggio 2022 alle 12:58 :

    Non è corretto quello che hai scritto, i privati acqp, enel, tim, ecc, prima di eseguire i lavori, fanno richiesta formale al comune. l'ufficio preposto rilascia 'autorizzazione alla manomissione delle sedi stradali, previo pagamento degli oneri, e garanzia dei ripristini che vengano effettuati a regola d'arte polizza fideiussoria, si attengono al disciplinare (le larghezze dei ripristini) solo per trasparenza. Rispondi a raffaele

  • Cittadino stanco ha scritto il 23 maggio 2022 alle 12:55 :

    È possibile avere la lista delle strade che saranno oggetto di lavori? Sono anni che segnalo alcune strade malandate e che non vedono lavori di rifacimento da decenni ma mi si dice che dal Comune fanno i lavori in ordine di richiesta ...ma ad oggi non ho visto nulla. Possibile?! Rispondi a Cittadino stanco

    Anna ha scritto il 29 maggio 2022 alle 16:54 :

    Infatti, anche io ho appena visto che nell'elenco delle strade, ancora una volta la mia non c'è. Nonostante ho formalmente segnalato da tempo al Comune, seguendo le procedure e senza chiedere favoritismi. Vedo però che ci sono strade che hanno già ottenuto ripristini in passato e che sono nuovamente attenzionate. Chissà perché. Inoltre sono anni che mi rompono il balcone coi camion e chiedo un segnale idoneo perché non si addentrino in centro nella via di casa. Accenderò un cero al patrono, magari fa il miracolo! Rispondi a Anna

  • Mirko ha scritto il 23 maggio 2022 alle 11:22 :

    Si... Sotto le votazioni si lavora...hanno aspettato fino ad oggi...pensano che i Citta dini sono stupidi...mai più le 5 stelle nella nostra città. Rispondi a Mirko

    giulio.nuzzi ha scritto il 24 maggio 2022 alle 08:19 :

    Parole Sante! Rispondi a giulio.nuzzi

  • Qualcuno IN MANI FURBE (per me Baldassarre rimane sempre il migliore - purtroppo eccede con la fuffa) ha scritto il 23 maggio 2022 alle 11:04 :

    Stralci dalla pagina fb del M5S: "...RISANANDO oltre 4 MILIONI DI BUCHI lasciati sempre dai “competenti” (v. 23.05) - "Aver svolto la più grande lotta all'evasione ... con ACCERTAMENTI PER OLTRE 4 MILIONI di euro..." (v. 22.05). Sindaco: QUANTO È STATO INCASSATO DA QUESTI ACCERTAMENTI? Cioè quanti hanno già pagato? Quanta liquidità? Se già 1 milione vengono dell'accertamento delle TARI fantasma, vuoi vedere che hai parlato di RISANAMENTO a fronte di poste di credito di improbabile realizzo? E se non hai incassato interamente i 4 milioni accertati, cosa hai risanato? Hai quadrato finaziariamente debiti certi e crediti di dubbio realizzo. Non puoi parlare di RISANAMENTO, perché i debiti devi pagarli con la liquidità quella che probabilmente non hai incassato e che non incasseremo mai. Rispondi a Qualcuno IN MANI FURBE (per me Baldassarre rimane sempre il migliore - purtroppo eccede con la fuffa)

    Mai rassegnarsi ha scritto il 23 maggio 2022 alle 14:11 :

    Decisamente il migliore in comunicazione e marketing dei suoi interessi e nel farci credere che lo fa per la città. Certamente abbiamo avuto di peggio in passato ad amministrare Santeramo, per questo gli è bastato poco per apparire il "salvatore"...ma continuo a credere che ci sia anche di meglio e che prima o poi avremo le persone giuste ai posti giusti. Rispondi a Mai rassegnarsi

    Rassegnarsi è inevitabile ha scritto il 23 maggio 2022 alle 17:31 :

    A me preoccupa il peggio che ritorna dopo di lui... Per cambiare musica bisogna prima mandare a casa tutti i soliti musicisti. Le persone giuste non sono ambiziose e non scendono a compromessi con i soliti noti. Quindi non si fanno avanti. Prima devono essere i santermani a maturare e a bocciare la solita politica santermana. Quando le persone giuste vedranno che c'é un approccio nuovo si faranno avanti. Rispondi a Rassegnarsi è inevitabile

    Non chiamarli dubbi - chi va con lo zoppo impara a zoppicare... ha scritto il 30 maggio 2022 alle 16:07 :

    Hai ragione, per me la Labarile = Baldassarre = spacciare per oro il legno. Ma le alternative a me piacciono ancora meno. Nella scelta del meno peggio io vedo un'unica consolazione: una vittoria della Labarile = una sconfitta degli altri nomi. Però non ti nascondo che non vorrei votarla. Ad un certo punto, ho pensato pure a D'Ambrosio... immagina come sono sconfortato...

    Ho i miei dubbi ha scritto il 29 maggio 2022 alle 16:49 :

    Non credo proprio che con una vittoria della Labarile ci sarebbe un rinnovo dei grandi partiti. Quelli che sono stati con lei a fare i consiglieri per 5 anni, dopo due anni di apparente perbenismo, si sono adeguati "allo stile vecchia politica" pur di restare sull'onda. I giovani improvvisati e troppo ambiziosi, finiscono per fare il gioco dei vecchi volponi per sistemarsi, per far carriera velocemente o semplicemente per un bagno di notorietà.

    X chi si arrende è perduto ha scritto il 25 maggio 2022 alle 09:49 :

    Perché dobbiamo aspettare 5 anni? Con una vittoria della Labarile (o addirittura di D'Ambrosio) si aprirebbe un processo di revisione nei partiti principali con la messa in discussione delle loro linee politiche. Per cambiare strutturalmente le cose bisogna entrare nei partiti principali ed entrarci in massa. Finché i partiti saranno in mano alla solita cerchia, la solita cerchia continuerà a comandare. Se entriamo in massa non dobbiamo fare accordi, li dobbiamo semplicemente emarginare democraticaticamente. Abbiamo un esercito di candidati nelle liste civiche, dobbiamo solo indirizzarli verso i partiti principali. Io non sono una mosca bianca, sono un'ape operosa. Non attacco il sistema dall'interno, provo a condizionarlo dall'esterno. Non possono fare fuori l'opinione pubblica.

    Chi si arrende è perduto ha scritto il 24 maggio 2022 alle 16:05 :

    Non ci resta che attendere...tra 5 anni o più forse vedremo cittadini non ambiziosi, prendere coraggio e mettersi in gioco per la Città. Fino ad ora le poche mosche bianche che ci hanno provato, senza vendersi a nessuno, sono stati fatti fuori per dare visibilità ad amici di partito o gente da sistemare con la politica. Confido che i cittadini aprano gli occhi e che per primi la smettano di cercare la politica per interessi personali.