Dopo 30gg il sistema rileverà in automatico le infrazioni

Ztl, dal 16 maggio al via il pre-esercizio di un mese. Da metà giugno servizio a regime

Durante il pre-esercizio gli automobilisti che transiteranno negli orari non consentiti, ovvero quando i sistemi elettronici mostreranno il messaggio “Ztl attiva”, non saranno automaticamente sanzionati

Attualità
Santeramo venerdì 13 maggio 2022
di La Redazione
Zona a Traffico Limitato
Zona a Traffico Limitato © n.d.

Da lunedì 16 maggio prende avvio la fase di pre-esercizio della Zona a Traffico Limitato (Ztl).

A darne comunicazione, in un video, è il sindaco di Santeramo, Fabrizio Baldassarre, sulla propria pagina Facebook.

Come si ricorderà sono 4 i varchi che costituiranno la rete entro cui è circoscritta la Ztl: via Carmine, piazza del Lago, via Ladislao e via Annunziata.

Durante questo periodo di pre-esercizio, che durerà 30 giorni, gli automobilisti che transiteranno negli orari non consentiti, ovvero quando i sistemi elettronici mostreranno il messaggio “Ztl attiva”, non saranno automaticamente sanzionati. La sanzione, in questo periodo di test, verrà erogata esclusivamente se i trasgressori verranno fermati da operatori o pattuglie della Polizia Locale.

Dalla metà di giugno, invece, prenderà avvio il sistema automatico di rilevazione delle infrazioni mediante un sistema di telecamere, installato nei pressi dei varchi, capace di individuare il numero delle targhe delle autovetture che, superati gli orari di transito, percorreranno la Ztl quando verrà mostrato il messaggio “Ztl attiva”.

La Ztl, come ha ricordato il primo cittadino, sarà attiva nei giorni feriali, dalle ore 19:30 alle ore 2:00 del giorno successivo, sabato incluso.
Nell’intera giornata della domenica la Zona a traffico limitato sarà sempre attiva e si interromperà solo alle 2:00 del lunedì.

L’amministrazione comunale, durante questo periodo di test, informerà puntualmente la cittadinanza al fine di rendere quanto più chiaro e trasparente il funzionamento della Ztl.

«Ci abitueremo anche a questo sistema che permetterà anche di vivere in maniera più sostenibile il centro storico della città, con meno automobili e con la possibilità di passeggiare più liberamente per le vie del paese» - ha commentato il sindaco.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Cittadino ha scritto il 14 maggio 2022 alle 08:50 :

    Aimè, sembra di dover regolare il traffico nel centro storico più importante d'Italia. Per ricevere la dovuta autorizzazione al transito degli aventi diritto è richiesta una assurda e complessa procedura che penso vada a cozzare contro le stesse disposizioni di legge del C.d.S. e sentenze al riguardo emanete anche dalla Cassazione Civile ma essenzialmente contro il buon senso che dovrebbe prevalere in generale e in casi specifici. Rispetto delle norme di legge ma anche più umiltà e meno burocrazia nella loro pratica attuazione. Vuol essere solo un mio parere con rispetto di chi dispone nel merito. Rispondi a Cittadino

    Francesco ha scritto oggi alle 08:00 :

    Complimenti!!!!!!! Avete davvero centrato l'essenza del provvedimento. Rispondi a Francesco