Covid-19

Chiusura Bosco-Netti, al momento sei classi in quarantena

Venerdì saranno sottoposti a tampone molecolare diverse decine di studenti.

Attualità
Santeramo mercoledì 03 novembre 2021
di La Redazione
Scuola Netti
Scuola Netti © Google

In merito alla decisione odierna di chiudere per il 4 e 5 novembre i plessi Bosco e Netti della scuola secondaria di primo grado di Santeramo, il sindaco Baldassarre ha lasciato alcune informazioni e dichiarazioni a La Repubblica. Si tratterebbe di una decisione presa a causa dell'incremento dei casi, in particolare "sei casi positivi: 4 studenti, un docente e una collaboratrice scolastica, che hanno costretto sei classi in quarantena."

Venerdì - ha dichiarato Fabrizio Baldassarre a La Repubblica - saranno sottoposti a tampone molecolare diverse decine di studenti. Si tratta in buona parte di over 12 non vaccinati. Ricordiamo che Santeramo ha un record negativo di vaccinazioni, all'ultimo posto nella provincia di Bari e la percentuale di over 12 vaccinati è molto bassa.

 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Un cittadino ha scritto il 08 novembre 2021 alle 18:17 :

    Che fatica la convivenza e la democrazia, nelle piccole come nelle grandi questioni. Un briciolo di senso di appartenenza alla comunità, di senso del sacrificio per il bene di tutti, forse ci aiuterebbe ad uscire da questa situazione. Rispondi a Un cittadino

  • Cittadino ha scritto il 06 novembre 2021 alle 13:44 :

    Sindaco, non volevo addossare delle responsabilità a lei e ai dirigenti. Ho formulato male le mie parole. Sono sinceramente pentito. Il mio pensiero è che la situazione a Santeramo non può essere mai sotto controllo perché abbiamo pochi vaccinati e gente che gira senza mascherina. Purtroppo, si può sbagliare e io ho sbagliato nei suoi confronti e nei confronti dei dirigenti, ma non volevo ritenervi responsabili né mettervi in cattiva luce davanti agli altri. In fondo, ho messo in cattiva luce solo me stesso. Chiedo nuovamente scusa a tutti. Rispondi a Cittadino

  • Cittadino ha scritto il 06 novembre 2021 alle 13:13 :

    Chiedo scusa anche ai dirigenti per essermi espresso in maniera sbagliata. Ho sbagliato. Rispondi a Cittadino

  • Cittadino ha scritto il 06 novembre 2021 alle 12:55 :

    Chiedo scusa se involontariamente posso aver esagerato con i termini. Chiaramente, non é una responsabilità del sindaco e dei dirigenti se c'é il covid. È solo che penso che per il nostro bene dovremmo fare tutti più attenzione con le mascherine in ogni ambiente. Io mi vaccino però voglio essere anche tutelato dagli altri. Chiedo scusa se ho ecceduto con le critiche. È IL MIO ULTIMO COMMENTO. Rispondi a Cittadino

  • Ernest ha scritto il 06 novembre 2021 alle 06:54 :

    Tutta pubblicità al sindaco che ci guadagna in visibilità sulle testate giornalistiche e in TV per la prossima campagna elettorale. Sapete come si dice...purché se ne parli e la gente si ricordi "di una faccia già vista" quando deve votare. Rispondi a Ernest

  • Cittadino ha scritto il 04 novembre 2021 alle 17:55 :

    Sindaco chieda pubblicamente scusa ai genitori santermani per averli accusati di condizionare i propri figli affinché non si vaccinino. Lei entra nelle case di questi genitori? È il confidente dei loro figli? Ma lei ragiona quando parla? Fornisca le percentuali di vaccinati da 12 a 18 anni e si ricordi che gli under 12 non possono nemneno vaccinarsi. Si dimetta, ha toccato la crosta del fondo. Come si è permesso di scaricare le sue colpe e quelle dei dirigenti scolastici sulle famiglie che patiscono gli effetti dei vostri errori? Perché I bambini degli altri paesi sono più al sicuro dei nostri? Ma lei pensa che dobbiamo vaccinare i nostri bambini perché voi non siete in grado di far rispettare le norme anticontagio o fate le classi pollaio con le aule vuote? Rispondi a Cittadino

  • pinco pallino ha scritto il 04 novembre 2021 alle 17:33 :

    e' necessario un poliziotto per ogni cittadino? un dirigente scolastico per ogni alunno? un gendarme che controlli ogni pincopallino? oppure riusciamo ad autogestirci con intelligenza senza spingere lo Stato a mostrare il suo volto repressivo? Rispondi a pinco pallino

    Cittadino ha scritto il 04 novembre 2021 alle 23:05 :

    Secondo lei a Santeramo siamo riusciti ad autogestirci con intelligenza in questi lunghi mesi? Siamo sempre stati gli ultimi per numeri di vaccinati e i primi per numero di contagiati. Chiaramente, non si può reprimere ogni comportamento scorretto. Tuttavia, secondo me, non è stato nemmeno intelligente affermare che "è tutto sotto controllo" quando era evidente (e purtroppo inevitabile) che non poteva essere tutto sotto controllo (con i nostri numeri assoluti del contagio rispetto a Bari e ai vari paesi covid-free della provincia). Non è così che si stimola la necessaria attenzione nella comunità al corretto uso delle mascherine e del distanziamento sociale nonché alla vaccinazione. L'inverno è alle porte e adesso dobbiamo almeno alzare il livello d'attenzione... Rispondi a Cittadino

  • Graziano ha scritto il 04 novembre 2021 alle 11:51 :

    Ogni episodio, grave o meno, viene utilizzato per favorire pratiche farmaceutiche che vanno a tutto vantaggio delle big Pharma. E in Puglia si sa il monopolio dei vaccini è stato dato, chissà perché, a Pfizer. Rispondi a Graziano

  • Annarita ha scritto il 04 novembre 2021 alle 10:35 :

    E una tortura!Noi genitori facciamo di tutto per proteggere i nostri figli "ma ci sono genitori che non lo fanno" portandoli a scuola convinti di lasciarli in un posto sicuro e in mani sicure e invece il risultato e questo,tutto l'opposto complimenti! E menomale che la situazione era sotto controllo!Adesso ho nuovamente mio figlio a casa in quarantena,a questo punto e meglio chiudere le scuole tanto l'unico posto dove sono realmente sotto controllo è a casa Rispondi a Annarita

  • Rita ha scritto il 04 novembre 2021 alle 10:27 :

    Vergognaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!! È assurdo tutto questo! Ma dove sono i controlli e soprattutto chi deve controllare? Meglio prepararsi perché la situazione è ormai sfuggita di mano BRAVI! Rispondi a Rita

  • Pippo ha scritto il 04 novembre 2021 alle 06:15 :

    Per ogni docente, genitore e alunno positivo delle scuole, occorre fare controlli incrociati a tutto il nucleo familiare. Non è possibile che con un componente positivo in casa, gli altri vadano a scuola o a lavoro con il rischio di contagiare altri. Vorrei capire dov'è che il meccanismo di controllo si inceppa! Rispondi a Pippo

  • Un cittadino ha scritto il 04 novembre 2021 alle 06:11 :

    Come al solito, troppo tardi! Fate controlli e multe nelle scuole, negli esercizi commerciali a chi non rispetta le regole anticontagio! La gente che gira senza rispettarle è molta e sotto gli occhi di tutti e chi deve fare le tiratine d'orecchi fa finta di non vedere e non sapere, a discapito di chi invece le regole le rispetta con sacrificio. Rispondi a Un cittadino

  • Cittadino ha scritto il 04 novembre 2021 alle 05:57 :

    Nell'articolo di Repubblica il prof. Baldassarre ha avuto la faccia tosta di dichiarare che "c'è un nucleo molto forte di genitori contrari che condiziona i ragazzi" affinché non si vaccinino. Sindaco, lei ha scaricato le sue colpe e quelle dei dirigenti scolastici sulle famiglie santermane. Il problema delle scuole di Santeramo è il menefreghismo su mascherine e distanziamento e i mancati controlli dei dirigenti. Se ha un briciolo di coraggio fornisca le percentuali dei ragazzi vaccinati e le confronti con quelle degli altri paesi. Lei è quello del fanta hub, dei vigili invisibili, del tutto sotto controllo mentre la cittadinanza ha sempre richiesto un suo maggior impegno. Si cosparga il capo di cenere e taccia. È da settimane che ci lamentiamo. La colpa è sua e dei dirigenti scolastici. Rispondi a Cittadino

    GioNa ha scritto il 04 novembre 2021 alle 17:48 :

    Pienamente d'accordo con Cittadino e gli altri. L'amministrazione e tutti coloro che hanno ruoli di "pubblici ufficiali", si facciano l'esame di coscienza e si diano da fare per controllare seriamente in ogni luogo. Quest'anno vorremmo un Santo Natale...non un nuovo lockdown. Rispondi a GioNa