Spazi scolastici

Insufficienza di aule scolastiche, sospesa la delibera di spostamento

Dietrofront dell'amministrazione sul trasferimento del solo diritto d’uso della proprietà di alcuni spazi del plesso “Balilla” del II circolo didattico in favore del I circolo "Hero Paradiso".

Attualità
Santeramo martedì 12 ottobre 2021
di La Redazione
Il plesso
Il plesso "Balilla" del II circolo didattico "San Francesco d'Assisi" © panoramio.com

Sospesa la delibera n. 128 del 01/10/021 (Delibera di trasferimento del solo diritto d’uso della proprietà di alcuni spazi del plesso “Balilla” del II circolo didattico “San Francesco d’Assisi” in favore del I circolo didattico “Hero Paradiso”) fino a quando non verranno eseguiti i lavori per rendere idonei i locali presso la scuola dell’infanzia Rodari.

Il gruppo politico di Fratelli d'Italia, per mano del proprio consigliere comunale, l'ex sindaco Michele Digregorio, aveva precedentemente invitato l’amministrazione a fermarsi dinanzi all’impossibilità prima di avviare il trasferimento dei bambini della scuola materna “stante la assenza di aule idonee e agibili per ospitarli. Era questo – affermava Digregorio in una nota - il motivo per il quale, diligentemente, la Dirigente del 2° Circolo didattico aveva utilizzato le aule della scuola elementare per ospitare i bambini della “materna”.

“L’amministrazione comunale ha capito che non era possibile risolvere un problema (insufficienza di aule al I Circolo didattico) creandone uno forse ancora maggiore (assenza di aule idonee per i bambini della scuola materna del II Circolo didattico), certamente rimane il problema della insufficienza di aule al I Circolo didattico che va affrontato con urgenza.”

Fratelli d'Italia, nella persona del consigliere comunale, Michele Digregorio, propone di “fare celermente le opere di manutenzione all’immobile di proprietà comunale ex “Nuvolette e palloncini” e, nelle more, utilizzare un immobile in locazione”.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Ernest ha scritto il 15 ottobre 2021 alle 12:24 :

    In alcuni momenti, sembra davvero che a fare campagna elettorale non sia soltanto il sindaco ma anche chi in ruoli diversi in ambito scolastico lo affianca cavalcando questa storia dell'assenza o inadeguatezza di aule. Chissà se saranno i nuovi volti di maggio 2022?! Rispondi a Ernest

  • Santermano ha scritto il 14 ottobre 2021 alle 09:43 :

    L'anno scorso alla San Francesco hanno diviso le classi su due aule. Quindi, le aule esistono. La dirigente del 2° Circolo deve spiegarci perché ha deciso di abbandonare il sistema attuato dal suo predecessore per tornare alle classi pollaio nelle quali non è fisicamente possibile mantenere il "raccomandato distanziamento quando attuabile" (attuabile giusto il numero di aule vuote). Mi risulta pure che alla San Francesco ci sia già qualche classe in quarantena.. se sì, spero che ci siano pochi bambini positivi anche se, considerata l'ASSENZA DI ADEGUATO DISTANZIAMENTO, sono poco ottimista. Intanto, il sindaco selfista si abbronza con l'i-phone e nonno Libero Digregorio si preoccupa solo dei suoi nipoti. Il PD zero. Quando torneremo a votare ci ricorderemo anche di questi bambini umiliati. Rispondi a Santermano

  • Cittadino ha scritto il 13 ottobre 2021 alle 10:41 :

    A che punto stiamo? Politicanti, avete individuato una immediata soluzione al problema dei bambini rimasti senza aula da un mese (con aule vuote e disponibili presso altre scuole) o dobbiamo chiamare qualche trasmissione così vi ricopriamo di ridicolo anche fuori Santeramo? Rispondi a Cittadino

  • Cittadino deluso ha scritto il 13 ottobre 2021 alle 05:02 :

    E i refettori sono adeguati al periodo pandemico? Per non parlare delle condizioni acustiche in questi spazi. Cosa pensa di fare l'amministrazione quest'anno? Ha nominato la commssione mensa o se ne dimenticherà ad arte come lo scorso anno per evitare che qualcuno di esterno (genitori) faccia i dovuti controlli? Ci pensi per tempo a se, quando e come avviare il servizio mensa e non come lo scorso anno dove ci siamo ritrovati in oltre 100 tra bambini e docenti, senza mascherine a pranzare in uno stesso locale, senza il giusto distanziamento e con le finestre chiuse per non raffreddarsi. E dopo poco tempo a sospendere la mensa e tutto il resto per l'aumento di casi. Dopo tutto questo tempo, ci si aspetta di meglio a livello organizzativo. Rispondi a Cittadino deluso

  • Nunzio ha scritto il 12 ottobre 2021 alle 20:09 :

    Credo che il merito maggiore o del dietrofront, vada alla dirigente, che nonostante si sia insediata da pochi giorni, ha lottato per ottenere ciò... Più volte ha scritto ed incontrato sindaco ed assessore all'istruzione, per spiegare che la loro idea era inattuabile, poiché il secondo circolo non ha classi da poter dare come decantato... Tutto ciò dimostrato con piantine alla mano delle scuole appartenenti al secondo circolo. La stessa dirigente ha più volte chiesto un sopralluogo affinché potesse dimostrare la sua tesi... E dopo aver chiesto un incontro urgente, i tecnici del comune hanno potuto constatare quello che la dirigente ha sempre detto Rispondi a Nunzio

    Un cittadino ha scritto il 13 ottobre 2021 alle 18:35 :

    Sembra una donna competente oltre che garbata. Speriamo non si faccia scoraggiare dalla scortesia che a volte aleggia su Santeramo...soprattutto sui social. Rispondi a Un cittadino

  • Pippo ha scritto il 12 ottobre 2021 alle 18:43 :

    Fate prima a ripristinare i muri abbattuti al 1 circolo e otterrete le aule che mancano. L'amministrazione avrebbe dovuto fare questi lavori in estate o quando la scuola era in dad. Sempre tardi si svegliano i politici! Ma sempre in tempo per la campagna elettorale!!! Rispondi a Pippo

  • Poveraccio ha scritto il 12 ottobre 2021 alle 10:11 :

    Quando la pezza è peggiore del buco... ecco come creare bambini si serie A e bambini di serie B. Esattamente è possibile sapere quale "specifico" utilizzo il 2° circolo farebbe delle aule e degli spazi che per adesso non si cedono più agli omologhi bambini del 1° circolo? Siete così sicuri che si tratta di spazi permanentemente destinati ad aule per fare lezione? Forse prima di dare soluzioni occorrerebbe verificare meglio, magari andando anche a vedere in quali condizioni ed in quali spazi i bambini del 1° circolo sono costretti a fare lezione, rispetto ai loro coetanei. A parti invertite anche i bambini del 1° circolo dovrebbero trovarsi un politico che si metta a scrivere comunicati e pretenda uguaglianza di trattamento? Facilissimo di questi tempi, con le elezioni che si avvicinano. Rispondi a Poveraccio

  • Cittadino ha scritto il 12 ottobre 2021 alle 08:07 :

    Ottima proposta dei Fratelli d'Italia santermani nella persona del loro "leader" Michele Digregorio: i bambini senza aula rimarranno mortificati per mesi e mesi... quando parlate realizzate una TEMPISTICA? A questi bambini va data un'aula subito, non a giugno 2022. MICHELE DIGREGORIO, QUALE IMMOBILE IN LOCAZIONE? NE CONOSCE QUALCUNO? Mi é sembrato di capire che i bambini sono senza aula perché il "professore" non ha trovato disponibilità da affittare (altrimenti, avrebbe adottato le stesse soluzioni dell'anno scorso). Le sue soluzioni sono solo "nuvolette e palloncini"... come sempre. Vanno messi alla San Francesco o cmq dove ci sono AULE VUOTE già utilizzabili. P.S. La prossima volta intervenga all'inizio dell'anno scolastico, non a ottobre quando decidono di spostare qualche nipotino... Rispondi a Cittadino