Con questo percorso partecipativo saranno i cittadini di Santeramo in Colle a restituire a tutti il diritto a muoversi in città ed a esporre le reali esigenze legate ad un problema che nega i diritti a tanti

Barriere architettoniche, attivo un questionario per redigere un piano di eliminazione

L'obiettivo è quello di individuare una rete di percorsi accessibili, senza barriere, che colleghino i siti di interesse della città

Attualità
Santeramo martedì 20 luglio 2021
di La Redazione
Barriere architettoniche
Barriere architettoniche © n.d.

L’amministrazione Comunale di Santeramo in Colle sta approntando il Piano di Eliminazione delle Barriere Architettoniche (P.E.B.A.) finalizzato alla programmazione degli interventi necessari a rendere accessibili e fruibili a tutti, edifici pubblici, strade e parchi. L’amministrazione intende coinvolgere nella predisposizione di tale documento l’intera popolazione.

Attraverso un piccolo contributo, saranno i cittadini di Santeramo in Colle a restituire a tutti il diritto a muoversi in città ed a esporre le reali esigenze legate ad un problema che nega i diritti a tanti.

L’amministrazione comunale con il Piano di Eliminazione delle Barriere Architettoniche (P.E.B.A.) intende lanciare un tavolo civico partecipativo. 

Il P.E.B.A. è un piano la cui finalità è quella di individuare una rete di percorsi accessibili, senza barriere, che colleghino i siti di interesse della città.

«Il questionario - come si legge sul portale istituzionale comunale - costituisce la fase partecipativa del progetto del piano, una fase determinante che, pur nella sua semplice articolazione, ha un ruolo fondamentale, ovvero quello di evidenziare le maggiori criticità del territorio in termini di accessibilità e fruibilità. I risultati dei questionari contribuiranno a formulare le reali esigenze alle quali l’amministrazione comunale intende rispondere con concrete proposte operative. Il Piano, infatti, non solo individua tipologie di interventi ma anche le priorità di realizzazione degli stessi, anche con la funzione di veicolare eventuali contributi economici. L'obiettivo del questionario P.E.B.A. è quello di evidenziare le criticità del territorio di Santeramo al fine di consentire l'accessibilità degli edifici e degli spazi urbani strade non solo alle persone con disabilità permanente ma a tutti, a mamme con passeggini, bambini, anziani o a persone che sono temporaneamente disabili».

Per fornire il proprio contributo attraverso il questionario è possibile cliccare qui.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Un altro cittadino ha scritto il 20 luglio 2021 alle 17:47 :

    Se vuole fare nomi, faccia quelli giusti per competenza: prima ex assessore Massaro, poi attuale assessore Marsico entrambi ai lavori pubblici e urbanistica.Matsico ha anche l'aiuto dell'assessora Porfido ma non è che abbiano fatto miracoli in questi anni. La lista censimento delle barriere archi ettoniche fatte da alcuni membri della consulta e supportati dall'ex assessora ai servizi sociali, fu consegnata ad entrambi. Ma ad oggi è caduta nel dimenticatoio. Evidentemente non c'era una reale volontà politica nontanto degli assessori malcapitati di turno, quanto del M5S su questo argomento come su altri, perché altrimenti non ci avrebbero messo una vita per realizzare la rampa per disabili alla scuola Bosco-Netti! Però si sono sbrigati a fare l'area dog, neanche apprezzata. Rispondi a Un altro cittadino

  • Un cittadino ha scritto il 20 luglio 2021 alle 17:23 :

    Sono d'accordo che il gruppo di maggioranza del M5S sia ridicolo. Continuano a riproporre le stesse cose senza mai occuparsene davvero. E se qualcuno prova a occuparsene proprio prima di concludere lo fanno fuori. Magari è semplicemente per poi far fare bella figura a qualcuno che vogliono nella prossima tornata. In ogni caso, se lei crede di saper fare meglio, può candidarsi e poi se i cittadini la voteranno verrà giudicato e le assicuro che noi cittadini non risparmiamo nessuno. Siamo sempre dei criticoni con tutti, con chi ha lavorato senza tregua e con chi ha riscaldato la poltrona. Piuttosto mi domando quale sia la vera ragione per cui si continuano a fare i consigli comunali online ora che siamo covid free. Questo sì che è ridicolo!!! Rispondi a Un cittadino

  • GioNa ha scritto il 20 luglio 2021 alle 17:16 :

    Non la conosco ma mi permetto di dirle che parla a sproposito. Chi ha partecipato al gruppo di lavoro seriamente, sa bene che era stata redatta una bozza di regolamento per volontà dei consiglieri di maggioranza. Peccato che ad oggi giace nel cassetto perché non lo hanno ancora portato in consiglio comunale preferendo dare priorità ad altri temi. Evidentemente era un tema su cui volevano solo fare propaganda e hanno fatto solo perdere tempo all'ex assessore e agli altri che si erano offerti di collaborare. Rispondi a GioNa

  • Erasmo Stano ha scritto il 20 luglio 2021 alle 08:15 :

    SIETE RIDICOLI!!! SONO PASSATI OLTRE QUATTRO ANNI E STATE ANCORA A PRENDERCI IN GIRO CON IL PIANO DI ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE! E LA BUFFONATA DELL'EX ASSESSORE AI SERVIZI SOCIALI VE LA SIETE DIMENTICATA? SI PROPRIO QUELLA SULLA RACCOLTA DI INFORMAZIONI CHIESTE ALLA CITTADINANZA PER L'ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE! MA SE DOPO OLTRE QUATTRO ANNI DI AMMINISTRAZIONE SIETE ANCORA ALLA REDAZIONE DEL PIANO, QUANDO PENSATE MAI DI POTER REALIZZARE LA PRIMA OPERA? SANTERAMO E' DAVVERO UNA CITTA' IN PIENA DECADENZA!!! ANDATE VIA! O TORNERETE NUOVAMENTE A PARLARCI DEL VOSTRO IMPEGNO CONTRO IL GIOCO D'AZZARDO? IL VERO AZZARDO E' STATO DARE LA CITTA' NELLE VOSTRE MANI!!! Rispondi a Erasmo Stano

    Sarà?! ha scritto il 01 agosto 2021 alle 12:23 :

    Sig. ERASMO STANO, non la conosco ma mi permetto di commentare la notizia: dopo la presa in giro del questionario sulle barriere architettoniche degli attuali assessori Porfido e Marsico, ci mancava anche il censimento della Protezione civile sulle disabilità...Ma davvero c'era bisogno di scomodarli per avere dati che dovrebbero già essere noti alla ASL e ai servizi sociali?! Davvero ridicoli nei modi e nei tempi! Questo Sindaco e i suoi amici pensano davvero che a Santeramo siamo tutti fessi e viviamo di selfie e slogan?! Rispondi a Sarà?!

    Un cittadino ha scritto il 20 luglio 2021 alle 17:08 :

    Evidentemente a suo tempo lei non ha partecipato agli incontri dove effettivamente l'unica che si è interessata e confrontata con i cittadini pur non essendo di su diretta competenza è stata l'ex assessora. Ma adesso se ha qualcosa di utile da proporre a chi doveva occuparsene e ne sta facendo nuovamente sfoggio da campagna elettorale, lo faccia con il questionario. Il vero problema è che a Santeramo le barriere ci saranno sempre se non si cambia mentalità nel progettare e costruire in ottica inclusiva per tutti e non soltanto per i disabili. Rispondi a Un cittadino

    Pippo ha scritto il 20 luglio 2021 alle 17:02 :

    Le barriere architettoniche non sono di competenza dell'assessore ai servizi sociali (né dell'ex e né di quello in carica) ma di quello ai lavori pubblici. Al massimo per gentilezza l'ex assessora si è prestata a dare supporto a chi di competenza per accelerare le operazioni...poi la colpa devi darla a chi doveva occuparsene operativamente, è ancira in carica e ha dimenticato l'impegno preso con la consulta della disabilità e la cittadinanza! Quanto al gioco d'azzardo, è sempre stato un pallino del M5S, i regolamenti ci sono ma occorre che si applichino e si facciano le dovute verifiche e sanzioni. Rispondi a Pippo