Il dato

Under 30, al via oltre 22mila prenotazioni. Superato il tetto delle 2 milioni e 600mila dosi

Somministrato il 92% dei vaccini consegnati a livello regionale. Nel Barese oltre 8600 maturandi hanno ricevuto la dose

Attualità
Santeramo martedì 08 giugno 2021
di La Redazione
Covid - Centro vaccini ASL Bari in Fiera del Levante
Covid - Centro vaccini ASL Bari in Fiera del Levante © n.c

Oltre 22mila prenotazioni per i vaccini ai 29-26enni: è il dato, diffuso dalla Regione Puglia, nella giornata di apertura dei vari canali per le classi tra il 1992 e il 1995. Le adesioni potevano essere date attraverso il sito lapugliativaccina.regione.puglia.it, con il sistema delle farmacie convenzionate FarmaCup e con il numero verde 800713931 (Lun-Sab 8 - 20). A livello regionale sono 2.611.631 le dosi di vaccino anti Covid somministrate sino ad oggi (dato aggiornato alle ore 17.00 dal Report del Governo nazionale), ovvero il 92 per cento di quelle consegnate dal Commissario nazionale per l’emergenza, 2.837.585.

Nella giornata in cui sono state completate le vaccinazioni ai maturandi pugliesi, sono 8679 gli studenti che hanno ricevuto la dose nel Barese. "Ha avuto un’importante adesione la campagna dedicata agli studenti e studentesse che stanno per affrontare gli esami di maturità e, d’intesa con l’Ufficio Scolastico Provinciale, hanno avuto la possibilità di vaccinarsi in diversi hub di Bari e provincia" spiegano dalla Regione.

Ammontano a oltre 8500 le vaccinazioni eseguite nella giornata di domenica, mentre dall’inizio della campagna i centri vaccinali del territorio hanno somministrato oltre 862mila dosi, di cui 780.024 a cura dei punti vaccino gestiti dalla ASL Bari. La copertura complessiva ha raggiunto il 53 per cento della popolazione con almeno la prima dose e il 22 con entrambe le dosi. Elevata l’immunizzazione assicurata, già con la prima dose, alle diverse fasce d’età: ultraottantenni (92%), over 70 (91%), over 60 (86%). In forte crescita anche le percentuali di somministrazione tra i 50enni (71%), 40enni (40%) e persone al di sotto dei 40 anni (17%). Importante il contributo assicurato sinora dai medici di medicina generale, che hanno effettuato 169.593 vaccinazioni ai propri assistiti delle categorie prioritarie.

Per andare incontro alle esigenze dell’utenza, inoltre, la Asl Bari ha deciso di anticipare la somministrazione della seconda dose di vaccino Astrazeneca, per chi ha fatto la prima tra il 4 e il 13 aprile scorsi, nelle giornate dedicate dell’8 e 10 giugno. La vaccinazione, indipendentemente dalla sede ASL di somministrazione della prima dose, verrà garantita in determinati centri vaccinali: Bari - Fiera del Levante, Capurso - Palapadovani Traversa via Ognissanti, Valenzano - Palazzetto dello sport, Altamura - Palazzetto dello Sport via Manzoni, Bitonto - Scuola media Rutigliano, Sammichele – Palazzetto dello Sport, Alberobello - Centro Polivalente via Confine.

Lascia il tuo commento
commenti