Emergenza sanitaria

Maggiori controlli, la richiesta dei rappresentanti dei commercianti

"Maggiori controlli e maggior presenza delle autorità al fine di ottenere il maggior rispetto possibile delle regole sanitarie", l'esito del tavolo di concertazione comunale.

Attualità
Santeramo venerdì 19 febbraio 2021
di La Redazione
Emergenza Coronavirus, Confesercenti
Emergenza Coronavirus, Confesercenti © n.d.

La Confesercenti Santeramo, presente al tavolo di concertazione dello scorso 16 febbraio presso la sede comunale con la Confcommercio ed in accordo con le Autorità comunali, ha chiesto e ottenuto maggiori controlli sul territorio, maggior presenza delle Autorità al fine di ottenere il maggior rispetto possibile delle regole sanitarie indispensabili per evitare la chiusura totale.

"Non ci sono scorciatoie, favori e furberie che ci porteranno fuori dalla pandemia, solo il severo rispetto delle regole: mascherine, distanziamento, orari di apertura, asporto, servizio a domicilio e soprattutto senso civico." Scrive in una nota Confesercenti. "Questo è l’ostacolo più grosso, la montagna insuperabile… Chi chiude il proprio esercizio commerciale, nel rispetto delle norme e chi invece (slealmente) capta tutti gli avventori noncurante dei pericoli connessi agli assembramenti, chi fa entrare in negozio solo le persone consentite con mascherina e chi non si pone affatto questo problema. Clienti che entrano in un esercizio commerciale senza mascherina, che pretendono il caffè al banco e in tazza, gente che gioca nelle tabaccherie sostando per ore… la lista sarebbe troppo lunga per elencare tutti gli atteggiamenti incivili cui stiamo quotidianamente assistendo e ai quali –quasi- ci stiamo abituando o rassegnando."

Confesercenti Santeramo invita tutti a fare qualche sacrificio ricordando che "moltissimi esercenti santermani sono rispettosi delle restrizioni, perché sanno bene che questa è l’unica strada. Non è lamentandosi o facendo di testa propria, tenendo comportamenti scorretti (commercialmente e sanitariamente) che ne usciremo e che tutto tornerà alla normalità."

Lascia il tuo commento
commenti