Per partecipare all’ avviso esplorativo si necessita di presentare candidatura entro l’8 febbraio, alle ore, ore 12:00

Terzo settore, pubblicato avviso per affidamento degli spazi dell'ex Stazione ferroviaria

Gli spazi non più̀ funzionali all’esercizio ferroviario verranno resi disponili, in comodato d’uso gratuito, solo per l’attuazione di progetti finalizzati ad offrire al territorio servizi di utilità̀ sociale senza scopo di lucro

Attualità
Santeramo lunedì 25 gennaio 2021
di La Redazione
L'ex stazione Ferroviaria di Santeramo
L'ex stazione Ferroviaria di Santeramo © Google

Pubblicato, nei giorni scorsi, sul sito web istituzionale del comune di Santeramo l’avviso pubblico per l’individuazione di un partner del terzo settore per candidare un progetto per la concessione d’uso di locali di proprietà della Rete Ferroviaria Italiana sul territorio comunale.

Nello specifico l'avviso fa riferimento ai locali dell'ex stazione ferroviaria di Santeramo.

Gli spazi non più̀ funzionali all’esercizio ferroviario verranno resi disponili, in comodato d’uso gratuito, solo per l’attuazione di progetti finalizzati ad offrire al territorio servizi di utilità̀ sociale senza scopo di lucro.

Come da prassi, infatti, i contratti di comodato prevedono una durata di 4 anni e l’impegno da parte dell’ente comodatario di realizzare nell’immobile interventi di riqualificazione e/o manutenzioni straordinaria e ordinaria (pulizia, messa in sicurezza, etc.).

La richiesta dovrà essere presentata insieme a una dettagliata descrizione del progetto che si intende realizzare, redatta secondo un apposito schema di punteggio. Potranno presentare istanza di partenariato organismi del terzo settore con finalità̀ non lucrative.

Per partecipare all’ avviso esplorativo si necessita di presentare candidatura entro l’8 febbraio, alle ore, ore 12:00, inviando il modulo predisposto per l’avviso via email (info@comune.santeramo.ba.it) o una Pec (protocollo@pec.comune.santeramo.ba.it) al Comune di Santeramo allegando inoltre:

  • la proposta progettuale;
  • la copia dell’atto costitutivo;
  • una relazione sulle attività̀ svolte dell’ente di terzo settore negli ultimi tre anni, da cui si evinca breve presentazione dell’ente che avanza la richiesta

Le proposte progettuali risultate ricevibili saranno valutate da un’apposita Commissione che assegnerà a ogni progetto, appartenente a ciascuna delle aree tematiche, un punteggio massimo di cento punti (100/100), ripartito secondo i criteri indicati nell’avviso pubblico.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • E&C ha scritto il 28 gennaio 2021 alle 05:56 :

    Ad oggi, quale uso è stato fatto di questa struttura? Qual è lo stato attuale dei luoghi? Ci sono dei "vincoli" di qualsiasi natura? Il Comune concede la possibilità di accedere alla struttura per valutarne le reali potenzialità progettuali? Mette a disposizione copia delle planimetrie? Rispondi a E&C

  • Un cittadino ha scritto il 28 gennaio 2021 alle 05:50 :

    Per maggiore chiarezza, potete allegare il link del bando originario a cui il Comune vuole aderire chiedendo in sostanza a un ente del terzo settore di fare il progetto? Rispondi a Un cittadino