Azzerato il consiglio di amministrazione della Fondazione Giuseppe Simone e Vito Calabrese

Provvedimento del Commissario «con una scelta rispondente ai criteri di economicità»

Attualità
Santeramo giovedì 19 maggio 2011
di La Redazione
Il commissario Giuseppe Marani
Il commissario Giuseppe Marani © n.c.

Il 7 dicembre 2009 fu approvata dal Consiglio comunale la costituzione e lo statuto della Fondazione Giuseppe Simone e Vito Calabrese per la gestione dei servizi sociali non aventi rilevanza economica nel Comune con un fondo patrimoniale di 5000 euro.

Con la decadenza del sindaco Lillo e seguendo le disposizioni di legge che impongono il rinnovo di nomine e designazioni, il subentrato commissario del Comune Giuseppe Marani ha deciso di azzerare il consiglio di amministrazione che all'epoca la maggioranza aveva individuato in Giuseppe De Pascale, Armando Leone, Vito Stasolla, Raffaele Maffei, Giovanni Petragallo e Nunzio Tritto. Il provvedimento del commissario è stato motivato dalla necessità di dover assicurare provvisoriamente il funzionamento della Fondazione e avendovi rilevato, come si legge nel decreto commissariale, «l'opportunità di provvedervi personalmente, con una scelta rispondente ai criteri di economicità».

Lascia il tuo commento
commenti