Speciale Elezioni

Speciale Elezioni 2020

Le News
Lo scorso 7 febbraio la Regiona ha approvato una nuova legge regionale sul tema

Randagismo, Massaro (Cittadini Pugliesi): «Puglia spende 30 mln per mantenimento animali nei canili»

Il candidato consigliere regionale santermano ha visitato il Canile Rifugio ANPA al fine di far luce sulla questione randagismo e proporre misure concrete

Speciale Elezioni
Santeramo giovedì 03 settembre 2020
di La Redazione
Il candidato consigliere Massaro e Mariella Digirolamo (ANPA Santeramo)
Il candidato consigliere Massaro e Mariella Digirolamo (ANPA Santeramo) © Marcelo Di Gesù

Negli scorsi giorni, Francesco Massaro, candidato consigliere regionale della lista Cittadini Pugliesi per Mario Conca Presidente, ha visitato la sede del Canile Rifugio di Santeramo in Colle gestito dall'ANPA Santeramo al fine di conoscere meglio e fare luce sulla questione randagismo a Santeramo e all’interno della Regione.

«La regione Puglia – afferma il candidato consigliere - risulta essere in “pole position” rispetto a tutte le altre Regioni Italiane, in termini di spesa. Basti pensare che ogni anno la Puglia spende circa 30 milioni di euro per il mantenimento degli animali nei canili. Cifre nettamente superiori a quelle di altre regioni, anche più grandi. L'idea è quella di utilizzare queste cifre per combattere il fenomeno del randagismo con maggiori azioni concrete sulla prevenzione, sull'educazione e sulle sterilizzazioni».

«Non entro in merito a tecnicismi – commenta Massaro - ma la norma necessita di una revisione importante in quanto, i diversi articoli, spesso sono in contrasto fra loro. Oltre al fatto che, per esempio, stabilisce che, le figure da inserire all'interno della commissione regionale randagismo non siano più elette democraticamente con metodo a sorteggio, ma per nomina, come anche non sono più presenti, rispetto alla precedente norma, i rappresentanti dei comuni. I Comuni, quindi, devono solo essere responsabili economicamente senza proferir parola».

«La tanto sponsorizzata legge regionale approvata lo scorso 7 febbraio, ad oggi, risulta priva di regolamenti attuativi per far diventare la legge realmente operativa. Non possiamo permettere che anche questa, così come quella precedente, rimanga per decenni, solo uno spot politico. Una legge che nulla risolverà, anzi fa solo gli interessi di chi considera il cane una mera fonte di guadagno».

«Insomma – ribadisce il candidato Consigliere Regionale - ancora una volta, la politica egocentrica, mette da parte anche il benessere degli animali».

Infine, nel ringraziare l'ANPA Santeramo nella persona di Mariella Digirolamo, per il lodevole e costante lavoro che svolge per i nostri amici a 4 zampe, Francesco Massaro propone un programma mirato sul tema, in cui tutti gli operatori del settore lavorino fianco a fianco (Associazioni, Veterinari, ASL, Comuni, Regione).

Lascia il tuo commento
commenti
Altri contenuti