Origini del casale di S. Erasmo

La morfologia della città, le sue peculiarità, l’economia, la flora e la fauna.

La città
a cura di Mariella Nanna
La prima menzione del toponimo Sanctus Erasmus compare in un decreto dell’arcivescovo Rainaldo risalente al 1171. Il toponimo deriva dalla particolare devozione degli abitanti per il santo, ma è certamente una pura leggenda l’idea, accolta come veritiera da alcuni storici, che Santeramo sia stata fondata proprio dal santo durante il viaggio che egli compì dall’Oriente a Formia intorno al 300 d.C. Secondo tale leggenda Erasmo avrebbe abitato le foreste che ricoprivano il territorio dove poi sarebbe sorta la città e vi si sarebbe stabilito con i suoi seguaci.

Secondo lo storico santermano Tangorra, i primi abitanti della città furono monaci greci provenienti dall’Egitto o dalla Siria, i basiliani, i quali, cacciati dalla Siria e dalla Palestina nel 636-38 dagli arabi, trovarono rifugio fra le foreste di Santeramo. A questi primi abitanti se ne aggiunsero presto altri dei luoghi vicini e si costituì il primo nucleo del casale di S. Erasmo. Quando intorno al 1170 giunsero i monaci benedettini, vi costruirono un monastero e lo dedicarono a S. Erasmo per suggerimento dei monaci greci o per la preesistenza di una chiesa dedicata al santo. Con questa ricostruzione non si trova d’accordo il De Santis, secondo cui il culto di S. Erasmo fu importato a Santeramo intorno al X-XI sec. da una colonia di Macedoni o Slavi, forse proveniente dalla città bulgara di Ochrida, dove è ampiamente documentato il culto del santo.

Il casale di Santeramo sorgeva nel territorio di Acquaviva, precisamente in una zona chiamata “Bosco” poiché era occupata da boschi utilizzati per il pascolo degli animali. Il casale dunque dipendeva dal Comune di Acquaviva, ai cui feudatari era tenuto a pagare gabelle e decime per l’utilizzazione del Bosco.

La città

La morfologia della città, le sue peculiarità, l’economia, la flora e la fauna.

Vai alla sezione

Volantini

Le migliori offerte in città e dintorni.

Vai alla sezione

Meteo

Consulta le previsioni meteo della tua città fino a 5 giorni grazie ai dati aggiornati del nostro bollettino metereologico.

Vai alla sezione

Strumenti di segnalazione

Hai una segnalazione da fare o una buona storia da condividere con la nostra redazione e con i nostri lettori? Segnalaci subito la tua notizia.

Vai alla sezione

Autocertificazione Online

Online moduli di Autocertificazione da compilare e stampare velocemente.

Vai alla sezione

Farmacie di turno a Santeramo

Visualizza i turni delle farmacie di turno.

Le farmacie di turno