Epoca longobardo-bizantina

La morfologia della città, le sue peculiarità, l’economia, la flora e la fauna.

La città
a cura di Mariella Nanna
Una serie di elementi toponomastici presenti nel lessico dialettale attesta la sicura e prolungata presenza dei Longobardi nel territorio di Santeramo intorno all’VIII-IX sec. Già dal tempo del duca Romualdo (671-687), che occupò Taranto e Brindisi, ma soprattutto dopo la caduta di Desiderio (774) ad opera di Carlo Magno e l’autoproclamazione di Arechi II di Benevento a princeps gentis Langobardorum, l’influsso del Principato di Benevento in Puglia si fa sentire in modo cospicuo, creando quel sottofondo culturale longobardo che caratterizzerà le popolazioni locali per lungo tempo, anche quando queste saranno soggette al dominio bizantino. Si può dunque supporre l’esistenza nell’VIII-IX sec. di un vicus o di un castrum nel sito dell’attuale Santeramo, gravitante  nell’area d’influenza del principato di Benevento. L’insediamento longobardo doveva avere una funzione militare antibizantina, essendo costituito da posti di guardia dislocati in punti elevati.

Nel corso del IX e del X sec., in particolare dopo l’occupazione araba di Bari e di Taranto (847-871), i re bizantini Basilio I e Leone VI attuarono una politica di espansione nell’area meridionale, portando alla costituzione del Tema di Langobardia prima (891-2) e del catepanato d’Italia poi, sotto Niceforo II (963-69), con capitale a Bari. È probabile che in questo periodo il piccolo castro che sorgeva a Santeramo sia stato assorbito nel sistema difensivo greco e opportunamente rafforzato per assolvere a compiti di sorveglianza di un’arteria, come la via Appia, spesso utilizzata dagli arabi per penetrare nel cuore della Langobardia, e di altre strade non meno importanti.

La città

La morfologia della città, le sue peculiarità, l’economia, la flora e la fauna.

Vai alla sezione

Volantini

Le migliori offerte in città e dintorni.

Vai alla sezione

Meteo

Consulta le previsioni meteo della tua città fino a 5 giorni grazie ai dati aggiornati del nostro bollettino metereologico.

Vai alla sezione

Strumenti di segnalazione

Hai una segnalazione da fare o una buona storia da condividere con la nostra redazione e con i nostri lettori? Segnalaci subito la tua notizia.

Vai alla sezione

Autocertificazione Online

Online moduli di Autocertificazione da compilare e stampare velocemente.

Vai alla sezione

Farmacie di turno a Santeramo

Visualizza i turni delle farmacie di turno.

Le farmacie di turno