La vicenda

​Male all’Invalsi ma super alla maturità, lo strano caso degli studenti pugliesi

Nell'anno scolastico 17/18 in Puglia 1066 diplomati con 100 e lode: nessuno meglio in tutta Italia

Santeramo martedì 24 luglio 2018
di Nicola Palmiotto
Esami di maturità 2018
Esami di maturità 2018 © n.c.

Sotto la media nazionale nel test Invalsi 2018, ma primi in tutto lo Stivale agli esami di maturità dello stesso anno. È questo lo “strano” comportamento degli studenti pugliesi secondo i dati diffusi dal Miur. Nei giorni scorsi infatti il Ministero ha reso noti gli esiti degli Esami di Stato sostenuti nell’anno scolastico 2017-2018. La nostra regione svetta su tutte le altre 19 per numero di diplomati con 100 e lode: sono ben 1066 quelli pugliesi, su 6004 complessivi, seguiti a debita distanza da Campania (860) e Lazio (574). Un dato che stride però con quanto successo al test Invalsi dello stesso anno scolastico, nel quale, soprattutto nell’ultimo livello misurato (il grado 10, corrispondente alla seconda superiore), la distanza tra Puglia e la media nazionale era piuttosto evidente: 193 in italiano e 191 in matematica i punti ottenuti dagli studenti pugliesi, contro la media nazionale che è di 200. Evidentemente nel triennio successivo accadono miracoli. Ma al di là delle battute è un fatto più o meno noto che ci sia uno sbilanciamento tra nord e sud per quanto riguarda la votazione scolastica. Infatti sempre nell’Invalsi 2018 al grado 10 la Lombardia ha ottenuto un punteggio di 213 in italiano (10 punti meglio della Puglia) e di 215 in matematica (24 punti meglio della Puglia) ma solo 410 studenti si sono diplomati con 100 e lode.

LA SITUAZIONE IN ITALIA Considerando il contesto nazionale, quest’anno sono aumentate lievemente le studentesse e gli studenti diplomati con 100 e 100 e lode (l’1,3%, un anno fa erano l’1,2%). Allo stesso modo è cresciuta la percentuale dei promossi con una votazione superiore a 70/100 (64,4% rispetto al 62,5% dello scorso anno). Sale anche il numero dei promossi: 99,6% contro il 99,5% di un anno fa. Guardando invece al rapporto percentuale tra diplomati con lode e popolazione scolastica territoriale, in Puglia ha conseguito il voto massimo il 3% delle maturande e dei maturandi (1,3% è la media nazionale), in Umbria il 2,2%, nelle Marche il 2,1%. Le votazioni nei licei si confermano mediamente più alte: il 2,2% consegue la lode, l’8% ha avuto 100, l’11,4% tra 91 e 99, il 22,9% tra 81 e 90. Nei tecnici e nei professionali aumentano i 100 e lode. Nei licei, a primeggiare tra le votazioni più alte è, ancora una volta, il classico.

I NUMERI IN PUGLIA Nella nostra Regione i voti della maturità sono così distribuiti: il 6,8% degli studenti ha ottenuto 60; il 25,5% un voto compreso tra 61 e 70; il 26,6% un voto tra 71 e 80; il 20,4% un voto tra 81 e 90; il 10% un voto tra 91 e 99; il 7,8% ha ottenuto 100; infine il 3% ha 100 e lode, con una crescita dello 0,4% rispetto allo scorso anno scolastico.

Lascia il tuo commento
commenti