Il corso ECM

“La cardiologia nucleare nella pratica clinica”

Al corso sono stati assegnati 8 crediti formativi. A ciascuna edizione possono partecipare 85 figure professionali

Santeramo sabato 10 marzo 2018
di La Redazione
Medicina Nucleare e Radioterapia
Medicina Nucleare e Radioterapia © Regione Puglia

La Cardiologia Nucleare permette di studiare in modo non invasivo e attraverso la somministrazione di tracciante radioattivo , la perfusione, la funzionalita' cardiaca, il metabolismo e l'nnervazione del cuore nonché la vitalita' delle cellule miocardiche. La “scintigrafia perfusionale da sforzo e da riposo” è lo strumento diagnostico più utilizzato per identificare il miocardio ischemico. Dolore toracico e ruolo della Scintigrafia Miocardica a riposo e da sforzo: Il dolore toracico è uno dei più comuni problemi che interessano il medico. L’eziologia può essere individuata subito, ma il dolore può presentarsi in modo atipico in un significativo numero di pazienti. Il maggior campo di utilizzo diquesta metodica riguarda la cardiopatia ischemica (infarto del miocardio, angina pectoris) dove serve spesso per fornire indicazioni all'esecuzione di una coronarografia, e se necessario di un'angioplastica coronarica; ma è utilizzata anche per altre indicazioni cardiologiche.

Embolia polmonare e ruolo della scintigrafia ventilatoria/perfusiva: La malattia tromboembolica venosa o tromboembolismo venoso (TEV) è una delle patologie più comuni del sistema circolatorio. Nei paesi occidentali si calcola sia la terza malattia cardiovascolare più comune, dopo la cardiopatia ischemica e l’ictus, con un caso ogni 1.000 abitanti. Spesso è clinicamente silente e la morte improvvisa per embolia polmonare è la prima ed unica manifestazione. È una malattia legata anche all’età: l’invecchiamento della popolazione è perciò destinato a incrementare nei prossimi anni il numero di casi di tromboembolismo venoso. Le manifestazioni di questa malattia sono la trombosi venosa profonda e l’embolia polmonare. Una scintigrafia ad alta probabilità di embolia (difetti di perfusione con ventilazione normale) non necessita di angiografia per la conferma diagnostica. Una scintigrafia normale esclude la diagnosi di embolia. Nello scompenso cardiaco sono presenti numerose anomalie dell’attività simpatica cardiaca che possono essere evidenziate mediante tomografia computerizzata ad emissione di fotone singolo (SPECT) con 123I metaiodobenzilguanidina (MIBG). Una ridotta captazione di MIBG è stata dimostrata predittrice di morte ed eventi aritmici nello scompenso cardiaco, con un potere prognostico superiore a quello dei marker di rischio convenzionali. I dati clinici finora disponibili lasciano ipotizzare un ruolo della SPECT con MIBG nel contribuire ad una migliore selezione dei pazienti con scompenso cardiaco da candidare all’impianto di defibrillatore automatico.

Corso ECM

“La cardiologia nucleare nella pratica clinica”

IL CORSO DI UN SOLO GIORNO E DI 3 EDIZIONI si terrà al Policlinico di Bari il 16 Aprile, il 16 Maggio e il 13 Giugno 2018

IL CORSO DI UN SOLO GIORNO E DI 2 EDIZIONI si terrà agli Ospedali Riuniti di Foggia il 14 Novembre e il 12 Dicembre 2018

Al corso sono stati assegnati 8 crediti formativi

A ciascuna edizione possono partecipare 85 figure professionali cosi distribuite:

MEDICI DI MEDICINA NUCLEARE, CARDIOLOGI, INTERNISTI (medici dell'emergenza - Pronto soccorso)

INFERMIERI PROFESSIONALI

TRSM

“La cardiologia nucleare nella pratica clinica”

EDIZIONI DI BARI: 16 APRILE-16 MAGGIO- 13 GIUGNO 2018

SEDE EVENTO: AULA ASCLEPIOS POLICLINICO BARI

ORARIO RELAZIONI RELATORI

16/04/2018

I° SESSIONE

DOLORE TORACICO: RUOLO DELLA

SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA

STRESS E A RIPOSO.

MODERATORI: PROF. RUBINI DOTT.

PROCACCI

08.30–09.30 DOLORE TORACICO DOTT. DI NOIA/ DOTT.SSA DI

PALO/ DOTT.SSA FERRARI/

DOTT.SSA GAUDIANO

09.30–10.30 CASI CLINICI DOTT. DI NOIA/ DOTT.SSA DI

PALO/ DOTT.SSA FERRARI/

DOTT.SSA GAUDIANO

10.30–11.00 DISCUSSIONE PROF. RUBINI DOTT.

PROCACCI

II° SESSIONE

EMBOLIA POLMONARE-RUOLO

DELLA SCINTIGRAFIA POLMONARE

MODERATORI: PROF. RUBINI DOTT.

PROCACCI

11.00–12.00 EMBOLIA POLMONARE DOTT. PISANI/DOTT.SSA

ALTINI/DOTT. DI NOIA

12.00–13.00 CASI CLINICI DOTT. PISANI/DOTT.SSA

ALTINI/DOTT. DI NOIA

13.00–13.30 DISCUSSIONE PROF. RUBINI DOTT.

PROCACCI

III° SESSIONE

SCOMPENSO CARDIACO-RUOLO

DELLA SCINTIGRAFIA MIOCARDICA E

DELLA PET-TC

MODERATORI: PROF. RUBINI

DOTT. PROCACCI

14.30–15.30 SCOMPENSO DOTT. CARRETTA/DOTT.

NICCOLI/DOTT.

MERENDA/DOTT. DI NOIA

15.30–16.30 CASI CLINICI DOTT. CARRETTA/DOTT.

NICCOLI/DOTT. MERENDA/

DOTT. DI NOIA

16.30–17.00 DISCUSSIONE PROF. RUBINI DOTT.

PROCACCI

17.00–17.30 CONSEGNA QUESTIONARIO CHIUSURA

DEI LAVORI

DOTT. DI NOIA- DOTT.SSA

LAVELLI

RESPONSABILI SCIENTIFICI:

DOTT. DI NOIA DOMENICO-RESPONSABILE DELL’ AMBULATORIO DI CARDIOLOGIA NUCLEARE-U.O.C. MEDICINA NUCLEARE (DIR. PROF. GIUSEPPE RUBINI)-AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA POLICLINICO-BARI

DOTT.SSA LAVELLI VALENTINA

Si ringrazia l’Inf. Prof. Sig.ra Rosa Forcella dell’Ufficio Formazione degli “OSPEDALI RIUNITI- AZIENDA OSPEDALIERA-UNIVERSITARIA FOGGIA” per aver collaborato alla realizzazione dell’evento.

Lascia il tuo commento
commenti