Dopo le dimissioni dei due consiglieri pentastellati della scorsa settimana

Dimissioni Volpe-Lanzolla, Digregorio (FI): «Possibile stallo politico per beghe pentastellate»

Il commento del commissario cittadino di Forza Italia che afferma: «Chiederemo dimissioni di Baldassarre»

Politica
Santeramo lunedì 14 maggio 2018
di La Redazione
Gli ex consiglieri comunali 5 Stelle, Lanzolla e Volpe
Gli ex consiglieri comunali 5 Stelle, Lanzolla e Volpe © n.d.

Tengono ancora fortemente banco le varie dimissioni (quelle dei consiglieri pentastellati Volpe e Lanzolla e quelle di Caggiano da assessore per entrare nel consiglio comunale) che hanno investito l’amministrazione 5 stelle di Santeramo.

Ad intervenire nella vicenda, ora, è Forza Italia per mezzo di un comunicato, pervenuto in Redazione, a firma del commissario cittadino Domenico Digregorio.

«La visione politica della questione – scrive il commissario forzista cittadino - potrebbe portare ad una crisi della maggioranza. Giustissimo. Ma se andiamo ad analizzare tutte le dinamiche delle varie dimissioni possiamo dire chiaramente che la purezza e la lontananza dalle dinamiche partitiche dei nostri amici pentastellati si sono dileguate nel nulla».

«Dopo che il consigliere Lanzolla si dimette, l'assessore Caggiano in fretta e furia presenta le sue dimissioni da assessore e va ad occupare il posto vacante in quanto primo dei non eletti. Subito dopo, durante il consiglio comunale, il consigliere Luciana Volpe si dimette e si procede tranquillamente con il consiglio comunale con un consigliere in meno. Il Sindaco Baldassare dice che ci sono dei motivi personali nelle varie dimissioni ma viene smentito subito dai dimissionari che ritengono lontana l'amministrazione pentastellata santermana dai valori del movimento 5 stelle».

«Ma cosa molto più grave – commenta ancora Digregorio - è che il Sindaco e un gruppo di esterni all'amministrazione gestisce tutti e tutto e alle richieste dei consiglieri non risponde o fa finta di non rispondere».

«La crisi politica della maggioranza e la metamorfosi del movimento 5 stelle Santeramo,che è diventato la brutta copia dei partiti tradizionali, può provocare danni per la cittadinanza in quanto le beghe interne potrebbe portare Santeramo ad una situazione di stallo politico».

«Convinti che il nostro Sindaco sia sempre stato lontano dagli ideali pentastellati – scrive Digregorio nella nota inviata in Redazione - invitiamo anche i consiglieri pieni di sé e stracolmi di ignoranza politica a non fare più opposizione alle amministrazioni precedenti ma pensassero a governare. Se si riscoprono incapaci ad amministrare o si sentono oppressi dal cerchio magico del sindaco possono benissimo seguire i loro colleghi dimettendosi».

«Chiederemo – si legge a margine della nota - le dimissioni del sindaco quando non avrà più consiglieri da inserire in maggioranza e non avrà più assessori da far dimettere. Per noi ciò avverrà presto».

Lascia il tuo commento
commenti